Gare

Giochi 2018-Fondo: Cologna, sempre lui!

Oro a Vancouver, oro a Sochi (anche nell’inseguimento), oro a Pyeongchang: cos’altro dire… L’elvetico Dario Cologna, papà trentino, mamma svizzera, è totalmente padrone della 15 km skating. Non ci sono dubbi, in una specialità dove i tradizionali paesi nordici hanno frecce spuntate, o quantomeno non hanno più talenti straordinari come Daheli, Dario riesce ad avere ancora la meglio dimostrando una tecnica e una tattica di gara imbattibile. Il francese Maurice Magnificat ci ha provato in ogni modo, ma il suo distacco è andato in crescendo chilometro dopo chilometro: + 11,7 dopo 6 Km, + 15,6 ai 7,5 km, +23,2 ai 9,2 km, +28,5 ai 13,5. Poi ha ceduto almeno nei confronti dell’orgoglio norvegese di Imen Hegstad Krueger, uscito di più alla distanza al punto da mettersi al collo la medaglia d’argento. Nella fase critica Dario ha perduto qualcosina su Krueger negli ultimi 5 chilometri: da + 25,3 a + 18,2. Magnificat invece, si è spento fino a scendere al quinto posto finale, battuto dal russo (OAR) Denis Spitsov, medaglia di bronzo ( a 23 secondi da Dario)) e dal secondo norvegese, Martin Johnsrud Sundby, medaglia di legno a 1″9 dal bronzo.
Qui l’Italia ha di fatto solo partecipato in pieno spirito olimpico. 44esimo Mirco Bartolina, a 2’49″6 da Cologna , 58esimo Stefan Zelger, 67esimo Sergio Rigoni

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment