Gare

Gli Azzurri protagonisti nelle gare di Coppa del Mondo del fine settimana

Ecco gli Azzurri che saranno protagonisti nelle gare di Coppa del Mondo del fine settimana, uomini a Beaver Creek, donne a Lake Louise

Dopo la cancellazione di una discesa e del superG sulla pista di Lake Louise, prendono il via nel fine settimana le gare veloci di Coppa del mondo a Beaver Creek, in USA.

Il programma prevede giovedì 2 dicembre, ore 19.45 italiane, il primo SuperG – recupero della gara cancellata domenica 28 in Canada-, venerdì 3, ore 18.45  il secondo supergigante e due discese, fissate per sabato 4 alle ore 19.00 e domenica 5 alle ore 20:00.
Il tutto sarà preceduto da tre giorni di allenamenti ufficiali, al via da lunedì 29 novembre.

In Colorado sono presenti Dominik Paris, Christof Innerhofer, Mattia Casse, Emanuele Buzzi, Matteo Marsaglia, Guglielmo Bosca, Riccardo Tonetti, Nicolò Molteni e Pietro Zazzi. Ricordiamo che la squadra diretta da Alberto Ghidoni può schierare fino a sette concorrenti in discesa e otto in supergigante.

La pista del Colorado ha sorriso, tra discesa e gigante in tre occasioni ai nostri atleti: Kristian Ghedina fu il primo ad imporsi in discesa, nel 1997, sulla Raptor, seguito nel 2012 da Christof Innerhofer. Sempre nello stesso anno anche Matteo Marsaglia fu protagonista con la prima vittoria azzurra anche in superG.

Sperando in “tempi migliori” le ragazze scenderanno sulla pista canadese di Lake Louise con le gare di velocità.

Il programma propone ben tre appuntamenti: due discese venerdì 3 e sabato 4 dicembre e un superG domenica 5 dicembre. Sono iscritte Nadia Delago, Nicol Delago, Sofia Goggia, Federica Brignone, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Karoline Pichler.

La pista nordamericana riserva buoni ricordi alla squadra italiana, capace di aggiudicarsi la vittoria in sette occasioni: Isolde Kostner trionfò nel 1999, 2000 e due volte nel 2001 a distanza di ventiquattro ore sempre in discesa, Karen Puzter si impose nel 2002 in supergigante,

Elena Fanchini in discesa nel 2005 e Nadia Fanchini in supergigante nel 2008. Fra le atlete ancora in attività, Sofia Goggia si è piazzata seconda in discesa nel 2016 e terza in supergigante nello stesso anno, Marsaglia fu terza in discesa nel 2019 e Nicol Delago seconda in supergigante sempre nel 2019.

Quest’anno ci proverà anche Federica Brignone, in arrivo in queste ore da Killington, dove ha conquistato i primi punti stagionali nello slalom di Killington. “Ho sciato bene anche se a tratti – racconta la valdostana -, mi sono piaciuta sul muro nella seconda manche, con i pochi giorni di allenamento specifico che ho fatto in questi mesi è stato un discreto piazzamento.

Mi spiace per mie compagne che stanno sciando bene e potevano qualificarsi, ma è stata una gara tosta nella prima manche per noi che partivamo con pettorali alti perché non si vedeva niente.

C’era quel segnetto sulla pista che non ti consentiva di fare quello che volevi, nella seconda hanno tracciato una riga, sono sicura che prima o poi mi verrà una bellissima gara anche in slalom. Sto allenandomi bene e faccio correre lo sci, conto di raggiungere un bel piazzamento senza stress sin dalle prossime gare e se non ci riesco, avrò altre opportunità al rientro in Europa”.

Il programma:
Mar. 30/11 – Coppa del mondo – 1a prova DH femminile Lake Louise (Can) – ore 20.30
Mer. 01/12 – Coppa del mondo – 2a prova DH femminile Lake Louise (Can) – ore 20.30
Gio. 02/12 – Coppa del mondo – 3a prova DH femminile Lake Louise (Can) – ore 20.30
Ven. 03/12 – Coppa del mondo – DH femminile Lake Louise (Can) – ore 20.30, diretta televisiva Raisport ed Eurosport
Sab. 04/12 – Coppa del mondo – DH femminile Lake Louise (Can) – ore 20.30, diretta televisiva Raisport ed Eurosport
Dom. 05/12 – Coppa del mondo – SG femminile Lake Louise (Can) – ore 18.30, diretta televisiva Raisport ed Eurosport Azzurri protagonisti fine settimana Azzurri protagonisti fine settimana

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.