Gare

Goggia: “Sono stata tranquilla”, Brignone: “Cortina mi manca!”

Goggia: “Sono stata tranquilla”, Brignone: “Cortina mi manca!”.
Le parole delle azzurre al termine della seconda prova cronometrata alla vigilia della discesa femminile di Coppa del mondo a Cortina:

Sofia Goggia: “Oggi ho controllato in qualche punto, ho studiato bene la pista e ho cercato di fare ben il punto in cui ieri ho saltato la porta. Sono stata tranquilla cercando le mie certezze. Il recupero prosegue al meglio, ho avuto una progressione esponenziale e di questo son davvero contenta perché lunedì non mi reggevo sulle mie gambe”.

Federica Brignone: “Correrò sia la discesa che il superg perché sto andando bene in discesa. Ci provo, anche perché Cortina è una tappa che manca al mio palmares forse non son mai riuscita a brillare e sarebbe molto bello per me farlo qui in casa.

Dopo ci saranno Kronplatz e Garmisch, quindi c’è ancora molta strada prima di Pechino: ci penso e non ci penso alle Olimpiadi. Ieri il vento mi ha dato fastidio nella parte alta, oggi più nella parte finale.

Ieri ho fatto meglio l’ultima parte mentre oggi la prima: devo mettere insieme tutte le cose. Son state per me due ottime prove e sinceramente spero di mettere insieme tutti i pezzi per fare una bella gara domani”.

Marta Bassino: “Siamo tornati a Cortina con la classica tappa di velocità, dove ho deciso che seguirò il programma completo facendo anche la discesa. Qua è sempre molto bello, la pista mi diverte un sacco.

Domani vedrò la discesa, stasera farò una bella analisi video e poi ci sarà il superg domenica, dove arrivo dal quarto posto di Altenmarkt e so quindi che posso far bene anche in questa disciplina.

Ieri ho avuto sensazioni un po’ strane, con la neve più dura del solito, poi era un po’ che non mettevo gli sci lunghi da discesa e quindi ho avuto bisogno di prendere confidenza. Oggi meglio in generale e sono contenta: domani metterò insieme tutti i pezzi”.

Nadia Delago: “Mi son trovata un po’ meglio oggi, rispetto a ieri ho ritrovato un buon feeling. La gara è domani e spero di fare ancora meglio, non ho sentito tanto il vento se non un pochino in fondo però va e viene; quindi, bisogna avere un po’ di fortuna”

Elena Curtoni: “E’ sempre bello tornare qui, la pista mi piace tanto e mi diverte molto. Quest’anno è più difficile del solito con la neve dura, che sbatte e quindi è un po’ più nelle mie corde. Sono contenta e fiduciosa per domani. Sarà un po’ un terno al lotto per il vento, visto che ne è previsto molto, ma bisogna mettere tutto in campo ed è quello che farò. Le raffiche andavano e venivano oggi, non bisogna pensarci troppo”. Goggia sono stata tranquilla

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.