Gare

GS ASPEN: sorrisi azzurri

Ski World Cup 2015-2016. Lara Gut (svi). Aspen, Colorado,Usa. 27/11/2015.   Pentaphoto Alessandro Trovati.

Federica Brignone è ancora sul podio nel secondo gigante femminile di Coppa del mondo della stagione disputato sulla pista di Aspen, in Colorado. La venticinquenne valdostana del Centro Sportivo Carabinieri, vincitrice nell’opening di Soelden, si è classificata terza nella gara vinta dalla svizzera Lara Gut sull’austriaca Eva Maria Brem e, insieme al nono podio in carriera, festeggia il mantenimento del pettorale rosso di leader della classifica generale. Il tutto grazie all’uscita di pista a tre porte dalla conclusione di Mikaela Shiffrin, quando la campionessa statunitense pareva avviata verso una facile vittoria. Invece una innocua scivolata le ha tolto un trionfo praticamente confezionato, permettendo a Federica di conquistare un altro importante piazzamento, che conferma il suo felice stato di forma. Veloce e solida nella prima manche conclusa al secondo posto con un distacco di appena 11 centesimi dalla statunitense, Brignone ha avuto un paio di incertezze nella manche decisiva disputata sotto una fastidiosa nevicata che avrebbero potuto farla deragliare. Invece è rimasta calma, portando al traguardo un risultato importante alle spalle della svizzera (al tredicesimo centro in carriera) e all’austriaca Eva Maria Brem, detentrice del titolo sulla pista del Colorado e ritrovatasi d’incanto nella seconda manche, dopo una prima parte di gara anonima.

Ski World Cup 2015-2016. Federica Brignone (Ita). Aspen, Colorado,Usa. 27/11/2015.  Pentaphoto Alessandro Trovati.
Ski World Cup 2015-2016. Federica Brignone (Ita). Aspen, Colorado,Usa. 27/11/2015. Pentaphoto Alessandro Trovati.

Ai piedi del podio festeggiamo il ritorno ai massimi livelli di Manuela Moelgg. La trentaduenne finanziera di San Vigilio di Marebbe è tornata ad occupare una quarta posizione come non le succedeva da quasi quattro anni, ma soprattutto ha fatto vedere scampoli di una sciata che le mancava da tempo. C’è un curioso filo comune che lega Federica Brignone a Manuela Moelgg alla pista di Aspen. Le due azzurre hanno ottenuto nella località del Colorado il loro primo podio in Coppa del mondo (un terzo posto la valdostana nel 2009, un secondo posto in slalom l’altoatesina nel 2004), evidentemente la Lower Ruthie’s Run ispira le loro gesta. La top-15 di giornata vede pure la presenza di Nadia Fanchini dodicesima, Elena Curtoni tredicesima e Marta Bassino quattordicesima nonostante abbia corso gran parte della prima manche con un solo bastoncino. Punti che significano fiducia anche per Sofia Goggia sedicesima, niente da fare invece per Francesca Marsaglia e Irene Curtoni che sono uscite nella seconda manche, così come Nicole Agnelli e la rientrante Lindsey Vonn al mattino, mentre Karoline Pichler non si è qualificata.

Ski World Cup 2015-2016. Lara Gut (Svi). Aspen, Colorado,Usa. 27/11/2015.   Pentaphoto Alessandro Trovati.
Ski World Cup 2015-2016. Lara Gut (Svi). Aspen, Colorado,Usa. 27/11/2015. Pentaphoto Alessandro Trovati.

La classifica generale di Coppa vede brignone al comando con 160 punti davanti a Gut con 150 e Brem con 112, Moelgg è ottava con 82. L’Italia comanda anche la classifica per nazioni al femminile con 393 punti davanti alla Svezia con 170. Sabato 28 novembre tocca al primo dei due slalom (prima manche alle ore 18.15, seconda alle ore 21.15), cinque le italiane presenti: Chiara Costazza, Manuela Moelgg, Irene Curtoni, Nicole Agnelli e Federica Brignone.
da fisi.org

OFFICIAL RESULTS
1 13 GUT Lara 1:00.00 1:02.51 2:02.51 100
2 5 BREM Eva-Maria 1:00.41 1:02.20 2:02.61 +0.10 80
3 1 BRIGNONE Federica 59.15 1:03.70 2:02.85 +0.34 60
4 12 MOELGG Manuela 1:00.42 1:03.03 2:03.45 +0.94 50
5 9 WORLEY Tessa 1:00.04 1:03.45 2:03.49 +0.98 45
6 17 LOESETH Nina 1:01.05 1:02.84 2:03.89 +1.38 40
7 2 REBENSBURG Viktoria 1:01.03 1:03.12 2:04.15 +1.64 36
8 3 HECTOR Sara 1:00.11 1:04.20 2:04.31 +1.80 32
9 15 HANSDOTTER Frida 1:00.86 1:03.78 2:04.64 +2.13 29
10 21 BAUD MUGNIER Adeline 1:01.71 1:02.98 2:04.69 +2.18 26
11 6 WEIRATHER Tina 1:00.28 1:04.48 2:04.76 +2.25 24
12 7 FANCHINI Nadia 1:00.37 1:04.46 2:04.83 +2.32 22
13 25 CURTONI Elena 1:01.01 1:03.87 2:04.88 +2.37 20
14 19 BASSINO Marta 1:01.71 1:03.42 2:05.13 +2.62 18
15 27 KLING Kajsa 1:02.76 1:02.63 2:05.39 +2.88 16
16 43 GOGGIA Sofia 1:02.57 1:03.08 2:05.65 +3.14 15
16 28 GAGNON Marie-Michele 1:01.59 1:04.06 2:05.65 +3.14 15
18 40 DUERR Lena 1:02.42 1:03.39 2:05.81 +3.30 13
19 8 PIETILAE-HOLMNER Maria 1:01.66 1:04.28 2:05.94 +3.43 12
20 42 BRUNNER Stephanie 1:01.82 1:04.60 2:06.42 +3.91 11
21 57 ALPHAND Estelle 1:02.68 1:03.77 2:06.45 +3.94 10
22 20 DREV Ana 1:02.65 1:04.24 2:06.89 +4.38 9
23 37 HASEGAWA Emi 1:02.16 1:04.81 2:06.97 +4.46 8
24 32 HAASER Ricarda 1:02.55 1:04.45 2:07.00 +4.49 7
25 29 BARTHET Anne-Sophie 1:02.09 1:06.23 2:08.32 +5.81 6
Did not qualify for 2nd run
Bib Name
65 DUBOVSKA Martina
64 BUCIK Ana
62 WIESLER Maren
61 SCHILD Bernadette
60 WIKSTROEM Emelie
59 SCHLEPER Sarah
58 GISIN Michelle
53 EKLUND Nathalie
50 MCJAMES Megan
49 THALMANN Carmen
48 SUTER Jasmina
47 FJAELLSTROEM Magdalena
46 HOESL Simona
45 WILD Simone
41 ORTLIEB Nina
35 PICHLER Karoline
34 CRAWFORD Candace
18 MOWINCKEL Ragnhild
Did not finish 2nd run
Bib Name
51 KOPP Rahel
24 MARSAGLIA Francesca
23 MARMOTTAN Anemone
11 CURTONI Irene
4 SHIFFRIN Mikaela
Did not finish 1st run
Bib Name
66 HUDSON Piera
63 IGNJATOVIC Nevena
56 GALLHUBER Katharina
55 ROBNIK Tina
54 TRUPPE Katharina
52 DIREZ Clara
44 FRASSE SOMBET Coralie
39 GRENIER Valerie
38 PAULATHOVA Katerina
36 HOLDENER Wendy
33 TILLEY Alexandra
31 HUETTER Cornelia
30 LAVTAR Katarina
26 AGNELLI Nicole
22 BARIOZ Taina
16 VONN Lindsey
14 PREFONTAINE Marie-Pier
10 KIRCHGASSER Michaela

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment