Gare

GS Badia 1a: Zan Kranjec vola e si prenota come l’anti Odermatt

GS Badia 1a: Zan Kranjec vola e si prenota come l’anti Odermatt.
Sono tre anni che Zan Kranjec non sciava in questo modo sulla Gran Risa (3° nel 2019) dove oggi, nella prima manche, ha disegnato una delle migliori prove della sua ancora brillantissima carriera. Un capolavoro, da tenere presente come esempio nel manuale del buon gigantista. È per questo che si trova in testa con un vantaggio notevole, perché dare sei decimi a un Henrik Kristoffersen in grande spolvero non è normale.

Il distacco aumenta con Lucas Braathen che pur sciando benissimo si ritrova 73/100 sul groppone, tallonato dal tedesco Alexander Schmid a +0,79. Riesce a rimanere sotto al secondo anche Alex Pinturault, vincitore nel 2020, a +92/100. E Marco Odermatt dov’è finito? Quello scuotere la testa al traguardo aveva fatto prevedere che pur sciando senza alcun errore qualcosa non era andato per il meglio. Troppa prudenza significa prendere +1″42, finendo in nona posizione, alle spalle anche del connazionali Loic Meillard (+1″29), a Marco Schwarz (+1″30) e a Justin Murisier (+1″31).

Luca De Aliprandini è riuscito a tagliare il traguardo ma non è certo così che si possono fare i risultati. C’è da comprenderlo: le due uscite consecutive di inizio stagione lo hanno bloccato e ha corso totalmente in difesa, intento a controllare quelle pieghe che spesso lo buttano fuori: +2″89 ma qualificazione al sicuro dal momento che pochi dopo di lui sono riusciti a rimanere sotto i 3 secondi, un secondo per ognuno dei tre settori, più eventuali errori. Difficilissimo stare in piedi su un terreno che si è lucidato molto. È per questo che la prova di Filippo Della Vite è da considerare come una piccola grande impresa. Partito col 31 si è infilato alle spalle di Luca  in 21esima piazza a +3″13 ma sciando in questo modo, nella seconda potrà rimontare diverse posizioni. Perché questo Pippo non è quello dell’anno scorso: la sua sciata si è evoluta tantissimo!

Giovanni Borsotti ha resistito una cinquantina di secondi, poi si è arreso quando perdeva circa 1″20. Simon Maurberger gli sci al traguardo li ha portati ma con 4″42 di ritardo. È tantissimo ma non c’è da scandalizzarsi, perché affrontare la Gran Risa è sempre una battaglia! <tutti fuori dai trenta gli altri Azzurri: Maurberger, Tonetti, Franzoni, Vinatzer, Sala e out Kastlunger.

Ci ha provato anche Kilde ma è uscito, al contrario di Crawford che ha concluso a +3″50 e potrebbe riuscire a qualificarsi! GS Badia 1a: Zan Kranjec

La Classifica

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment