Gare

GS Kranjska Gora, Marta è ancora podio, Hector mostruosa!

GS Kranjska Gora, Marta è ancora podio, Hector mostruosa!
La vittoria, ancora una volta è della svedese Sara Hector che porta a termine, anche nella seconda, una manche mostruosa. Alle sue spalle l’esperienza di Tessa Worley che non sbaglia mai, staccata di 96/100.

Ci pensa sempre lei, Marta Bassino, a tenere alto il valore in gigante dello sci Azzurro al femminile. L’Azzurra ha concluso al terzo posto a +1″32 tenendo duro una prova non perfetta. Segno di temperamento e di atteggiamento mentale tipico delle fuoriclasse.

Sara con la seconda vittoria di stagione (Lienz) è la nuova leader di classifica davanti a Shiffrin e a Worley. Bassino è quinta, dietro a Vlhova.

Bellissima la seconda manche della 25enne canadese Valerie Grenier, che già aveva mostrato di essere in giornata nella prima discesa, conquistando l’ottava piazza. Nella seconda ha mantenuto lo stesso ritmo e con grande precisione ha ulteriormente la sua classifica finendo ai piedi del podio. Ha migliorato il suo best result in gigante in carriera dove fino a oggi brillava il settimo posto di Sölden. A Cortina nel 2019 in SuperG conquistò la quarta piazza, risultato che oggi ha eguagliato. Non è sul podio per 7 centesimi!

Bel riscatto di Lara Gut-Behrami che ha cambiando completamente atteggiamento tecnico rispetto alla prima manche, è riuscita a migliorare la sua classifica anche perché fino all’ottava posizione, la canadese Grenier, c’era una differenza di solo mezzo secondo. Col secondo tempo di manche, dalla 17esima posizione di metà gara, si è ritrovata quinta.

Niente da fare, invece, per Katharina Truppe, Michelle Gisin e Meta Hrovat, uscite dalle prime dieci.

Giornata da dimenticare anche, per Petra Vlhova (14esima) che ha continuato a puntare tutto sulla potenza e la forza. Poco meglio ha fatto Mikaela Shiffrin ma anche l’americana non ha trovato la soluzione per spingere a fondo al fine entrare nelle primissime posizioni: 14esima a metà gara ha concluso settima

Sono crollate anche Holdener, Tviberg, Frasse-Sombet e Mowinckel finite oltre la top ten.

Splendida la seconda manche della 28enne elvetica Andrea Ellenberger. Nessuna è riuscita ad avvicinare il suo tempo che è risultato nettamente il migliore. Si era qualificata col trentesimo tempo, anticipando di pochissimi centesimi la nostra Sofia Goggia, ed ha recuperato fino a entrare nelle top 15: 13esima!

Non si è trovata bene Elena Curtoni che ha sciato meglio nella prima nonostante fosse più complicata da affrontare: 26esima al traguardo. Prossimo appuntamento al Kromplatz, ma domani sempra a Kranjska Gora c’è lo slalom (9:30 e 12:30). GS Kranjska Gora Marta

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.