Gare

GS Kranjska Gora: Shiffrin prove di dominio

Mikaela Shiffrin prova ad ammazzare anche il gigante: nella prima manche di Kranjska Gora, l’americana ha chiuso con un vantaggio di 86/100 sulla francese Tessa Worley e a +1″30 sull’austriaca Stephanie Brunner. Distacchi importanti che aumentano sensibilmente e in maniera quasi inspiegabile. Federica Brignone paga 1″64: d’accordo, ha commesso un errore abbastanza tosto a 3 porte dal traguardo, ma rispetto all’americana, a metà pista aveva un minimo vantaggio. Il gap conclusivo sembra davvero eccessivo. Dietro alla vincitrice di Lienz Viktoria Rebensburg, mentre Sofia Goggia è a +1″84. Il podio è alla portata anche se c’è di mezzo anche Ragnhild Mowinckel, quinta a +1″63. Manuela Moelgg stava andando alla stra grande, ma anche lei, nello stesso punto di Fede, ha fermato la sua corsa verso un risultato da leadership. E’ rimasta dentro, ma gara quasi buttata. Anche Marta Bassino non è riuscita a disegnare una buona manche. C’è da dire che seoppur gli organizzatori abbiano fatto un gran bel lavoro, la pioggia ha rovinato tutto: tanto sale in pista e difficile fare il tempo per le atlete dal 10 in poi. Alle 12:30 la seconda manche

Ranking

RANK BIB NAME NAT TIME DIFF
1 2 HIRSCHER Marcel

AUT

1:10.53
2 5 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

1:10.64 +0.11
3 6 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian

NOR

1:11.18 +0.65
4 9 DE ALIPRANDINI Luca

ITA

1:11.38 +0.85
5 1 PINTURAULT Alexis

FRA

1:11.40 +0.87
6 4 MURISIER Justin

SUI

1:11.71 +1.18
7 22 TONETTI Riccardo

ITA

1:11.72 +1.19
8 15 LIGETY Ted

USA

1:11.77 +1.24
9 7 OLSSON Matts

SWE

1:11.83 +1.30
10 10 KRANJEC Zan

SLO

1:11.84 +1.31
11 3 FAIVRE Mathieu

FRA

1:11.87 +1.34
12 16 MOELGG Manfred

ITA

1:11.94 +1.41
13 11 FELLER Manuel

AUT

1:11.99 +1.46
14 13 FANARA Thomas

FRA

1:12.52 +1.99
15 20 CAVIEZEL Gino

SUI

1:12.57 +2.04
16 32 TRIKHICHEV Pavel

RUS

1:12.64 +2.11
17 8 LEITINGER Roland

AUT

1:12.69 +2.16
18 12 EISATH Florian

ITA

1:12.70 +2.17
19 46 BRENNSTEINER Stefan

AUT

1:12.75 +2.22
20 38 WALCH Magnus

AUT

1:12.78 +2.25
21 44 COCHRAN-SIEGLE Ryan

USA

1:12.90 +2.37
22 18 MEILLARD Loic

SUI

1:12.95 +2.42
23 42 ZAMPA Andreas

SVK

1:12.99 +2.46
24 21 FORD Tommy

USA

1:13.03 +2.50
25 25 SCHMID Alexander

GER

1:13.17 +2.64
26 33 PHILP Trevor

CAN

1:13.32 +2.79
27 26 ZURBRIGGEN Elia

SUI

1:13.36 +2.83
28 48 FAVROT Thibaut

FRA

1:13.53 +3.00
29 14 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

1:13.67 +3.14
30 54 ANDRIENKO Aleksander

RUS

1:13.70 +3.17
31 45 HIRSCHBUEHL Christian

AUT

1:13.76 +3.23
32 51 ODERMATT Marco

SUI

1:13.78 +3.25
33 30 NETELAND Bjoernar

NOR

1:13.85 +3.32
34 27 CHODOUNSKY David

USA

1:13.90 +3.37
35 43 BROWN Phil

CAN

1:13.93 +3.40
36 28 JITLOFF Tim

USA

1:14.03 +3.50
37 29 BORSOTTI Giovanni

ITA

1:14.15 +3.62
38 31 STROLZ Johannes

AUT

1:14.27 +3.74
39 34 TORSTI Samu

FIN

1:14.35 +3.82
40 52 HOFER Alex

ITA

1:14.37 +3.84
41 59 KRYZL Krystof

CZE

1:14.49 +3.96
42 39 MATHIS Marcel

AUT

1:14.57 +4.04
43 41 MONSEN Marcus

NOR

1:14.59 +4.06
44 66 AERNI Luca

SUI

1:14.85 +4.32
45 62 VERDU Joan

AND

1:14.87 +4.34
46 60 GALEOTTI Greg

FRA

1:14.94 +4.41
47 53 ROULIN Gilles

SUI

1:15.10 +4.57
48 47 RADAMUS River

USA

1:15.33 +4.80
49 24 READ Erik

CAN

1:15.50 +4.97
50 55 ROCHAT Marc

SUI

1:15.86 +5.33
51 35 PATRICKSSON Axel William

NOR

1:16.20 +5.67
52 40 FEASEY Willis

NZL

1:16.51 +5.98
53 49 BARWOOD Adam

NZL

1:16.75 +6.22
54 69 CHRAPEK Adam

POL

1:18.14 +7.61
70 BREITFUSS KAMMERLANDER Simon

BOL

DNF
68 OHKOSHI Ryunosuke

JPN

DNF
67 KOLEGA Elias

CRO

DNF
65 MEINERS Maarten

NED

DNF
64 GUILLOT Victor

FRA

DNF
63 RAUCHFUSS Julian

GER

DNF
61 SCHWARZ Marco

AUT

DNF
58 HADALIN Stefan

SLO

DNF
57 JENAL Sandro

SUI

DNF
56 MAURBERGER Simon

ITA

DNF
50 JAKOBSEN Kristoffer

SWE

DNF
37 WINDINGSTAD Rasmus

NOR

DNF
36 ZAMPA Adam

SVK

DNF
23 NANI Roberto

ITA

DNF
19 ZUBCIC Filip

CRO

DNF
17 MYHRER Andre

SWE

DNF

Classifica 1a manche

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment