Gare

GS Kronplatz: a Bassino il numero 1

Marta Bassino ha pescato il pettorale numero 1, all’atleta piemontese dunque l’onore di aprire le danze sulla pista Erta di Kronplatz-Plan de Corones per l’ultimo slalom gigante prima dei Campionati del Mondo di Saint Moritz. Se la beniamina di casa Manuela Mölgg avrà il 9, le due stars Shiffrin e Gut saranno in gara con il 2 e 3.
Si avvera cosí un sogno lungo 15 anni, da quando a San Vigilio di Marebbe si organizzano gare di Coppa Europa di altissimo livello, sempre mirate ad entrare un giorno nel circo bianco massimo. Saluti ufficiali anche da parte di Atle Skaardal, Direttore generale della Coppa del Mondo femminile, che ha confermato l’eccellente stato organizzativo da parte della “matricola” Kronplatz e dell’altissima qualità della pista da gara ERTA.
Tracciato tecnico su pista selettiva
È toccato al francese Rudy Soulard, allenatore personale della tedesca Viktoria Rebensburg, il compito di tracciare la prima manche del GS sulla ERTA. 45 le porte piazzate lungo i ripidi pendii della pista, che registra 375 m+, con pendenze massime del 61% sulla “Para dal Pech”. “La pista è dura, ghiacciata per bene, con molto grip e perciò ho potuto modellare il tracciato in maniera fluida, senza trappole, per garantire spettacolo” così il commento di Rudy Soulard, il tecnico che ha firmato la prima manche. Toccherà invece all’americano Day, allenatore di Mikaela Shiffrin, dare un’identità alla seconda manche.
Estrazione pettorali spettacolare
Si è svolta a Brunico la cerimonia di estrazione pettorali per le migliori 15 atlete in graduatoria mondiale. Lo show in piazza del municipio ha suggellato il passaggio delle consegne tra il big event appena terminato in zona, ovvero la Coppa del Mondo di Biathlon, e la Coppa del Mondo di sci alpino, new entry nell’area vacanze di Plan de Corones. A suon di carabina al laser, le campionesse di sci hanno scelto il proprio
pettorale di gara, accompagnate da un pubblico delle grandi occasioni. Infatti, diverse migliaia de appassionati hanno fatto onore alle sciatrici più forti del mondo, applaudendo e mettendo in atto un vero e proprio tifo da stadio.
Alberto Tomba ospite d’eccezione
Anche il più grande sciatore italiano di tutti i tempi, Alberto Tomba, ha fatto la propria apparizione a San Vigilio di Marebbe, nel pomeriggio di lunedì. Assieme ai responsabili del CO, del quale fa parte anche il suo ex preparatore atletico dei tempi d’oro, Guido Vittur, ha visionato dal basso la ERTA e il parterre di gara e non mancherà di presenziare alla gara del martedì.
Prima manche alle ore 09.30, la seconda manche alle 12.30.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment