Gare

Hirscher: “Ecco le mie 5 Coppe”!

Dopo quasi 4 mesi di silenzio stampa Marcel Hirscher ha invitato una cinquantina di giornalisti a casa sua, ad Annaberg (Salzburg Land), e li ha accompagnati su per la montagna, un’oretta di camminata veloce, fino al piccolo rifugio che nei mesi estivi è stata la sua IMG_2767

residenza fino ai 16 anni. “Un luogo speciale per me, come per ognuno è speciale il luogo in cui ha passato tanti mesi della gioventù” ha raccontato dopo aver posato per mille foto assieme alle sue cinque grandi sfere di cristallo, vinte consecutivamente dal 2012 al 2016, record assoluto per il settore maschile. Era lì, in quella piccola baita a 1500 metri di quota, che papà Ferdinand lavorava, servendo da mangiare, bere e dormire ai turisti che salivano da maggio a settembre, mentre Marcel si divertiva a giocare “Non con la P1020068

playstation come la maggior parte dei miei coetanei faceva in quegli anni, ma con animali di ogni tipo, sempre immerso nella natura”.
Ed è lì, appunto, che Hirscher ha raccontato di come non abbia intenzione di ritirarsi dalle gare (come qualcuno in Austria aveva ipotizzato dopo questi lunghi mesi di silenzio e di assenza dai social), ma anzi, sia come sempre motivato ad allenarsi per raggiungere nuovi obiettivi. “Che non devono per forza essere medaglie e vittorie, ho già avuto tanto e tutto quel che verrà d’ora in avanti sarà un di più, anche un titolo olimpico (che ancora gli manca, ndr)  non cambierebbe la mia carriera. Quello che desidero è continuare a sciare, a divertirmi e a gareggiare, perché è quel che amo fare. Ora come ora non posso dire che punto alla sesta coppa, chiaro che ci proverò, ma ogni stagione è diversa, chissà come starò ad ottobre, chissà come staranno i miei rivali… Di sicuro sono motivato  a migliorare, perché atleti come Kristoffersen mi hanno fatto capire che sto invecchiando, ma questo mi stimola ad allenarmi ancora di più e meglio per provare a batterlo in slalom, cosa che lo scorso inverno mi è riuscita poche volte”.
Tirato a lucido fisicamente, di buon umore e ultra disponibile, Marcel ha risposto con pazienza a tutte le domande, anche alle nostre (Sciare era l’unico media italiano rappresentato nell’occasione) per un servizio che proporremo sul primo numero della stagione, il 15 ottobre, alla viglia delle prime gare di Soelden.

Marcel Hirscher, le sue 5 Coppe e Maria Rosa Quario, inviata di Sciare, unico magazine italiano presente
Marcel Hirscher, le sue 5 Coppe e Maria Rosa Quario, inviata di Sciare, unico magazine italiano presente

About the author

La Redazione

La Redazione

Add Comment

Click here to post a comment