Gare

I Calendari Master 2017/18

Anche l’attività agonistica Master è alle porte. Partendo da cià che è accaduto la scorsa staione, il conteggio dei partecipanti è stato riguardevole, sono 913 gli atleti che con maggior o minore frequenza hanno preso il via. Il totale degli iscritti è stato di 4.776, con una media gara di 113,71. Dal Friuli alla Valle d’Aosta così come dall’Alto Adige all’Abruzzo si è avuta una soddisfacente partecipazione in tutte le specialità. Nota a parte per la finale di Pampeago, qui si sono registrate 1.005 iscrizioni nei tre giorni, con 189 in superg, 147 in slalom e 244 in gigante e poi sempre sopra i 200 nelle altre due gare di contorno.
Pampeago è sempre piaciuto e il Guastalla ha saputo ben interpretare lo spirito master.
Nella foto, un top player: Andrea Scagnol, vincitore di titoli Italiani e della Coppa Italia.

Il CALENDARIO 2017/18
Nella tabella che pubblichiamno qui sotto, le date e le località delle gare per la stagione 2017-18. Le sigle che definiscono il tipo:
FMC sono le gare internazionali la “nostra” «Coppa del Mondo».
L1CAT_CI, indica i Campionati Italiani
L1CAT_CpI, la Coppa Italia: 8 tappe di ammissione più la finale. Dopo gli ottimi riscontri di organizzazione e partecipazione ottenuti lo scorso anno la FIS ha riconfermato le tre tappe Italiane. Saranno otto gare nelle tre specialità dove i nostri atleti avranno modo di confrontarsi. I Campionati Italiani si spostano all’altro lato delle Alpi, dopo la Valle d’Aosta dello scorso anno questa volta è l’Alto Adige che organizzerà, nel prossimo numero maggiori particolari per l’appuntamento clou del 2018. Novità anche in Coppa Italia. Il Piemonte con Alagna e lo sci club Biella promette un’edizione super e, conoscendo bene gli organizzatori, credo che manterrà la promessa. In Veneto, passa la mano Cortina, troppo impegnata con la FMC, e lancia il Centro Agonistico Veneziano che a Passo San Pellegrino, su piste ben note a tutti i master, organizzerà le sue quattro gare. Nell’alternanza fra Comitati del nord est, il Friuli lascia posto al Trentino che, al Cermis, all’inizio di febbraio metterà in scena due superg e due giganti. Saranno da stimolo a molti perché sulle stesse piste, a fine mese, ci saranno gli Assoluti Master e come rinunciare all’idea di provare il terreno? Confermata la tappa del centro sud, come lo scorso anno quattro giganti e due superg, cambia località la Valle d’Aosta; ritorna Torgnon, le pays du soleil, dove avremo due superg e due giganti, anche qui l’ultima occasione per avere la specialità in più che serve per l’ammissione. Confermatissima la finale di Pampeago con il Guastalla sulla scena, non si può cambiare il top della stagione e le ultime edizioni ne hanno confermato la supremazia. Qualche numero per completare il dettaglio di Coppa: ci saranno 22 giganti, 8 superg e 6 slalom, per un totale di 36 gare più due giganti di contorno. Non ci resta che sperare nel tempo che sia clemente e nevoso!

 

 

 

 

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment