Gare

Il debutto di Fanti e Tschurtschenthaler a Kranjska Gora

L’appuntamento di Kranjska Gora sarà indimenticabile per Francesca Fanti e Vera Tschurtschenthaler, chiamate da Rinaldi in Coppa del Mondo per il loro debutto.
Francesca, 21 anni, mantovana tesserata per il Gruppo Sportivo Fiamme Oro Moena, fa parte del gruppo di Coppa Europa delle discipline tecniche.

Forse un grazie dovrà dirlo a Sofia Goggia che con la frattura del radio patito a Garmisch ha inevitabilmente liberato un posto per lo slalom gigante. Affiancherà un team che finora ha regalato parecchie soddisfazioni.

A cominciare dalla coppia Federica Brignone e Marta Bassino, attualmente prima e terza nella classifica di specialità. Poi al via, per dare forza all’Uragano Rosa, Laura Pirovano, Roberta Midali, Karoline Pichler e Luisa Bertani.

Domenica 16 toccherà invece alle slalomiste. E qui, ecco un altro debutto. Si tratta della campionessa italiana in carica, l’altoatesina Vera Tschurtschenthaler, classe ’97, originaria di Sesto Pusteria e tesserata per l’Amateur Sportclub Gsiesertal.

Quest’anno ha fatto capolino nella top-15 di Coppa Europa più volte. Anche lei, come tutte la altre nostre giovanissime, si affiderà ai consigli di Capitan Irene Curtoni. Considerando che il giorno prima c’è in gigante, ecco al via anche Federica Brignone, Quindi le solite Lara Della Mea, Marta Rossetti, Martina Peterlini, Roberta Midali e Anita Gulli.

Ricordiamo che l’appuntamento di Kranjska Gora sostituisce quello di Maribor. La stazione slovena “sorella”, una clasdsica della Coppa del Mondo femminile, si è infatti ritrovata senza neve. Sulla pista slovena, Podkoren l’Italia vanta un secondo posto in gigante ottenuto nel 2007 da con Nicole Gius nel 2007. Poi un secondo di Federica Brignone nel 2012 e un terzo di Goggia nel 2018.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.