Gare

Il grande show della Sgambeda

Tutto pronto a Livigno per l’avvio della 29° edizione Sgambeda, l’attesissimo
appuntamento che ogni anno richiama nello Stadio del Fondo centinaia di fondisti attirati dalle prime nevicate e da un calendario di eventi che soddisfa tanto i professionistiquanto gli amatori.
Già dallo scorso 13 ottobre, grazie alla tecnica dello snowfarming che ha consentito  di sfruttare la neve caduta in abbondanza in primavera, il grande anello di sci di fondo che costeggia il paese offre la possibilità di allenarsi sulle lunghe distanze in anticipo rispettoa tutte le altre stazioni sciistiche: un’opportunità unica, che unita ai benefici dell’allenamento in altura ha richiamato nel Piccolo Tibet anche la squadra nazionale capitanata da Federico Pellegrino e tanti altri professionisti da tutto il mondo.

Il calendario 2018/2019 del circuito Visma Ski Classics si aprirà con ben due tappe a Livigno, che proprio in questi giorni si è tinta completamente di bianco.

Venerdì 30 novembre e domenica 02 dicembre infatti due prologhi, il primo a squadre ed il secondo individuale, vedranno al via i circa 150 atleti professionisti del tour delle lunghe distanze, che racchiude le più grandi classiche al mondo come la Marcialonga, la Vasaloppet e da questa stagione anche l’Engadin Skimarathon.

Gli appassionati degli sci stretti che saranno a Livigno per correre La Sgambeda in tecnica libera di sabato 01 dicembre, potranno quindi godersi questo doppio spettacolo. Per chi invece non potrà assistervi dal vivo, la diretta tv su moltissime emittenti di tutta Europa ed il live streaming consentiranno a tutti di non perdersi nemmeno un minuto di questo inizio di stagione dello sci nordico.

Le iscrizioni per La Sgambeda continuano fino a mercoledì 28 novembre sia online sia tramite modulo da inviare via mail assieme alla copia del bonifico bancario.
Ulteriori informazioni relative alla Sgambeda 2018, vale a dire programma, percorso e regolamento sono disponibili al  sito: www.lasgambeda.it

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment