Gare

Innerhofer 2° nella prima discesa Fis a Copper

A Copper Mountain si stanno disputanto due discese libere Fis nella stessa giornata, dopo aver disputato un’unica prova quasi alle luci dell’alba. L’atmosfera è quella di una gara amatoriale, con tutti gli atleti accalcati vicino al tabellone dei tempi segnati (male) a mano. Eppure nella lista di partenza compaiono nomi di prim’ordine essendo presenti praticamente al completo le squadre di Austria, Canada, Usa, Germania e Italia. La prima discesa è stata vinta, un po’ a sorpresa, dal ventiseienne americano Jared Goldberg che nel tratto finale è riuscito a strappare il miglior tempo a Christof Innerhofer concludendo in 1″32″03. Inner ha condotto un’ottima prova per tutto il percorso ma ha perduto qualcosina nell’ultimo tratto di pista concludendo a 17/100 di ritardo dall’americano. Al terzo posto l’autriaco Matthias Mayer (1’32″43). Più attardato Dominik Paris che ha concluso col tempo di 1’33″30. Tra due ore circa partirà la seconda discesa, ma Inner non partirà per non sollecitare troppo il ginocchio dove avverte un leggero fastidio. Niente gare invece per Peter Fill ma il detentore della Coppa sta bene. Preferisce però trovare la scioltezza giusto fuori dall’ambito di gara. Dominik paris invece sembra un po’ in crisi ed è tornato su subito in partenza. E’ un po’ tutta l’estate che il nostro gigante buono non riesce a trovare il piglio dei bei momenti. Non resta che augurarci che passi questo breve periodo un po’ così.
Sul campo di gara non si è potuto evitare di parlare della tragedia David Poisson. Tutti sconvolti perché non era possibile non volere bene a un ragazzo buono come il pane e sempre disposto a sorridere. Ma tutti concordi nel dire che lo sci deve comunque continuare.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment