Il gruppo Fis, Infront e Fisi che ha ispezionato marted' 3 settembre la stazione piemontese in vista delle gere di Coppa del 18 e 19 gennaio 2020
Gare

Ispezione Fis a Sestriere per la Coppa del Mondo femminile

Ispezione Fis a Sestriere, ieri martedì 3 settembre, in vista delle gare di Coppa del Mondo femminili previste a gennaio 2020. I responsabili della FIS, Peter Gerdol, Markus Mayr, Andreas Krönner e Giulia Candiago, hanno infatti raggiunto “il Colle” per un sopralluogo operativo. Il soggetto, naturalmente,  è il doppio appuntamento con le gare dell’Audi FIS Ski World Cup. Sulle piste olimpiche della Vialattea sono infatti programmate uno slalom gigante e un parallelo femminile per sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020.

Mancano poco più di 4 mesi alle gare e la capitale della Via Lattea sta lavorando a pieno ritmo per arrivare pronta all’appuntamento internazionale. I responsabili della FIS, unitamente ai referenti di Infront e di FISI, hanno esaminato nel dettaglio tutti gli aspetti operativi. E assieme a Gualtiero Brasso, Presidente del Comitato Organizzatore locale hanno definito le linee guida da seguire.

Principalmente si è scelto di ripercorrere il format vincente dell’edizione 2016, data in cui si sono disputate le ultime due gare di Coppa del Mondo a Sestriere. Ricordiamo che lo slalom gigante fu vinto dalla francese Tessa Worley davanti a Sofia Goggia e a Lara Gut. Disputò un’ottima gara anche Marta Bassino, quinta dietro a Tina Weirather, mentre Federica Brignone uscì a metà della prima manche. L’Azzurra deluse così il sogno di vincere laddove qualche annetto prima si impose mamma Ninna Quario. Lo slalom, manco a dirlo, fu “travolto” da Mikaela Shiffrin che conquistò la vittoria con oltre un secondo sulla slovacca Velez Zuzulova (+1″09) e sull’elvetica Holdener (+1″21).

L’ispezione Fis a Sestriere si è poi spostata dalla pista di gara  Kandahar Giovanni Alberto Agnelli in tutte le location dedicate ai momenti ufficiali della manifestazione.

Sono soddisfatto di questa giornata di lavoro che sicuramente è stata molto proficua – commenta Gualtiero Brasso – e che rappresenta un momento significativo nell’organizzazione dell’evento. La collaborazione con la FIS e tutti gli enti coinvolti è fondamentale per la buona riuscita della manifestazione.”