Gare

Ispezione Tv per Cortina 2021, si prevedono 500 milioni di telespettatori

Ispezione Tv per Cortina 2021 con Infront Sports & Media, Host Broadcaster della manifestazione e Rai scesi ieri in pista per ottimizzare immagini per le quali si prevedono 500 milioni di telespettatori. Non si è trattato di un appuntamento formale.

Mai come quest’anno la qualità e quantità delle riprese giocheranno un ruolo determinante per esaltare la bellezza dello sci. Il rischio di piste e parterre prive di pubblico o perlomeno contingentato, delega alla televisione ancora più importanza. Senza contare che la previsione dei telespettatori aumenterà ulteriormente anche con le piattaforme digitali.

L’ispezione ha interessato i tracciati dell’Olympia delle Tofane, della Vertigine, del Druscié A, della Labirinti e le rispettive aree d’arrivo. Ed ha consentito di individuare i migliori posizionamenti delle telecamere. E ottenere riprese mozzafiato di ogni istante di gara, oltre che valutare l’infrastruttura tecnica per le televisioni e i necessari sotto-servizi.

Inoltre è stato realizzato un sopralluogo anche per la Cerimonia di Apertura e la relativa messa in diretta televisiva, in programma il 7 febbraio 2021 alle ore 18.

Un momento importante per avviare la realizzazione di un prodotto televisivo di altissimo livello. Capace di raccontare a 360° i Mondiali di sci, la più grande manifestazione sportiva invernale di carattere internazionale dell’era Covid–19.

Ad affiancare Infront e Rai, durante le due settimane di competizioni, ci saranno complessivamente 650 rappresentanti media nazionali e internazionali.

Valerio Giacobbi, Amministratore delegato di Fondazione Cortina 2021 ha dichiarato: «I Campionati del mondo sono ormai pronti per partire. Mancano meno di 140 giorni al via e davvero non vediamo l’ora che inizi il sogno iridato.

In questa fase stiamo lavorando con grande attenzione anche alla qualità del “racconto Mondiale”, perché tutti gli appassionati possano seguire ogni istante dell’evento. L’occasione di visibilità internazionale assicurata dai Mondiali, peraltro, sarà un prezioso driver di sviluppo per il territorio dolomitico e per tutto il Paese. cortina 2021 ispezione tv

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.