Gare

Italiani Children Lara Colturi e Sebastiano Zorzi vincono anche il superG

Italiani Children Lara Colturi fa suo anche il superG
Se nello slalom gigante Lara Colturi ha vinto, nel superG di oggi ha stravinto! La 15enne del Golden Team Ceccarelli ha concluso la sua discesa col tempo di 53″64, 1 secondo e 12 in meno della pur bravissima Camilla Vanni, giovane talento del Cortina Druscié. Solo 7 centesimi la dividono dalla medaglia di bronzo, Sofia Parravicini dello Sci Club Lecco, altra atleta che sta mettendo un mattoncino sopra l’altro nella costruzione del suo futuro, come dimostra anche il bronzo conquistato in gigante.

Lara (sua la piccola sequenza nella foto di copertina) non ha sbagliato nulla anche se sicuramente lei avrà trovato qualcosa che nel corso della discesa non è andato benissimo. La piemontese allenata da papà Alessandro Colturi dimostra non soltanto di sciare bene, ma di reggere anche a livello mentale. Anzi, sembra che proprio agli appuntamenti importanti si carichi ancora di più.

Proseguendo nella classifica un altro nome spesso e volentieri sui podi delle gare Under 16: Giorgia Collomb, atleta del la Thuile Rutor. In genere si dice medaglia di legno, ma queste gare hanno un altro significato, che vanno ben oltre gli allori. Ovvero che nei momenti topici della stagione ci si trova pronti all’appuntamento. Alla fine la valdostana ha mancato la medaglia per 2 decimi. Quinto posto per la gardenese Virginia Costa che ha preceduto Tatum Bieler, ovviamente del Gressoney Monte Rosa. Bravissime anche Fracine Rollet (Chamolè), Ludovica Righi (Edelweiss),  (Sc Ccortina) e Rita Granruaz (Ladinia Alta Badia).

Apprezzamenti dalle società arrivano per l’organizzazione dello Sci Club Monte Dauda e la preparazione delle piste, curate e assistite da un discreto numero di addetti. Il sole poi, ha completato questa nuova giornata di divertimento sulla neve!

Dalle Allieve agli Allievi il risultato non cambia dal momento che, come accaduto in gigante, il trentino Sebastiano Zorzi ha lasciato il segno anche nel superG con una vittoria piuttosto netta. L’atleta dello Ski Team Fiemme ha anticipato al traguardo Luca Ruffinoni, lecchese, in forze Skiing di Ferretti e Bresciani, per 42 centesimi. Appena 7 quelli che il lombardo è riuscito a mettere tra l’argento e il bronzo di Amedeo Malossini del Falconeri Ski Team, attardato quindi di 49 centesimi. Non c’è rimasto benissimo Lorenzo Sambrizzi (Bormio) che maledice quel centesimo che gli ha tolto la gioia della medaglia. Ma anche Jakob Franzelin dello sci club Petersberger ha da dire qualcosa contro la mala sorte, visto che il suo ritardo dal leader è di 53/100, ma dal bronzo di 4/100!

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.