Gare

Kitzbühel: domani lo slalom, 8 gli Azzurri

La formazione era già decisa e questa è solo una conferma che non prevede novità rispetto allo slalom di Wengen: allo slalom di domani a Kitzbühel (prima manche ore 9.30, seconda ore 12.30, diretta tv Eurosport e Raisport), saranno al via otto Azzurri: si tratta di Stefano Gross, Manfred Moelgg, Giuliano Razzoli, Riccardo Tonetti, Hans Vaccari, Fabian Bacher, Alex Vinatzer e Simon Maurberger. In questa mitica gara (Un po’ meno per Razzoli che qui due anni fa si ruppe la tibia), l’Italia vanta 24 podi, con 4 trionfi, 8 secondi posti e 12 terzi posti. L’ultima gioia è datata 24 gennaio 2014 con il terzo posto di Patrick Thaler. Degli atleti in gara sabato, sono riusciti a salire sul podio sia Moelgg (2007) che Razzoli (2010 e 2011), anche loro terzi. L’ultimo successo è di Cristian Deville nel 2012, Albeto Tomba trionfò nel 1993 e nel 1995, Piero Gros nel 1975.
Dopo lo slalom di Wengen, vinto dal francesino Clement Noel, Marcel Hirscher comanda la classifica di specialità con 496 punti, seguito dall’elvetico Daniel Yule con 323 e dal norvegese Henrik Kristoffersen, terzo a 319 punti. Per trovare il primo Azzurro dobbiamo scendere fino alla 16esima piazza dove troviamo, con 106 punti Manfred Moelgg, seguito in 20esima da Stefano Gross (84 punti) e da Giuliano Razzoli 21esimo con 73 punti.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment