Gare

Kvitfjell, Mayer scippa 20 punti a Kilde, ma Pintu rimane a secco

Nell’ultima discesa della Coppa del mondo a Kvitfjell, l’austriaco Matthias Mayer scippa 20 punti, ma  Pintu rimane a secco. Dunque la vittoria va all’austriaco che anticipa Aleksander Aamodt Kilde.

Il Norvegese è infatti secondo a soli 14 /100 dall’austriaco al termine di una gara dove non ha sbagliato nulla. E questa era l’ultima gara dove poteva recuperare il numero massimo di punti nei confronti di Alexis Pinturault. Che ha voluto prendere il via oggi ma senza gloria. Troppo alto il suo distacco per mettere un po’ di fieno in cascina. +2″61 gli valgono infatti soltanto il 31esimoo posto.

Ora gli rimarrà soltanto il superG di domani per cercare di non staccarsi troppo dal norvegese. Che ora sale a 1202 punti, contro i 1.148 del francese. Da non dimenticare che qualche speranza continua ad averla Henrik Kristoffersen che è terzo a 1.041 ma che ha però scelto di non prendere parte al superG. Quindi è quasi tagliato fuori

Per la cronaca è bellissimo rivedere sul podio l’elvetico Carlo Janka, oggi terzo a +37/100, 6 in meno del connazionale e vincitore della Coppa di specialità Beat Feuz.

Il più veloce dei nostri si è rivelato ancora una volta Mattia Casse, 12esimo a +1″32 dopo una discreta prova complessiva. La migliore della sua ottima stagione.

Emanuele Buzzi ha confermato quello che aveva fatto vedere in prova. Non è evidentemente una pista che gli piace perché il ritardo di +2″53 è pesante. Meglio di lui ha fatto Matteo Marsaglia che ha chiuso a +1″76, ritardo accumulato sopratutto nella seconda parte, dopo una prima in linea con i top ten.

 


 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.