Gare

Lathi: tedeschi senza rivali nella combinata nordica

Cinque tedeschi al via, quattro tedeschi ai primi 4 posti! Che dire… Dopo la prova di salto Eric Frenzel aveva 14 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Johannes Rydzek, ma il campione del mondo in carica riusciva a prenderlo già al primo dei tre giri per poi andarsene via, imponendo un ritmo impressionante. Mentre il gioco per oro e argento ormai era già scritto all’ultimo giro, per il bronzo si è creato un gruppo di una decina di concorrenti, sempre guidato dai due tedeschi  Kircheisen e Riessle che sulla penultima salita sono risuciti a staccare tutti per giocarsela sul rettilinea finale. Il primo ha avuto lo spunto migliore e ha raggiunto nsul podio delle medaglie Rydzek e Frenzell. Straorridnario recuper dei nostri nella prova di fondo, dopo quella di salto moltod eludente. Alessandro Pittin ha concluso 19esimo dopo aver concluso il salto in 38esima posizione. bravissimo sui binari di Lathy anche Lukas Runggaldier, 22 esimo alla fine, ma solo 44esimo dopo il salto. Samuel Costa, debilitato dall’influenza non è riuscito a recuperare dalla 29esima posizione, concludendo trentesimo

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment