Gare

Le Azzurre: “Il miglior messaggio per l’Italia”

Ecco le dichiarazioni delle tre Azzurre al termine dl primo gigante della stagione che in coro dicono:”Il miglior messaggio per l’Italia!

Marta Bassino:Nella prima manche avevo trovato buone sensazioni. Nella seconda manche è stata un po’ più tosta, ma ho cercato di tenere duro e di spingere fino alla fine. Sicuramente ero fiduciosa e stavo sciando bene in allenamento.

Traferire tutto ciò in gara è una cosa che ti dà molta fiducia. Dedico i miei risultati sempre alle persone che mi vogliono bene: ai miei famigliari, al mio fan club. E poi un pensiero particolare alla mia terra (l’azzurra è di Borgo San Dalmazzo, nel cuneese) che in questo periodo sta soffrendo per l’alluvione.

E’ sempre bello essere due italiane sul podio perché dimostra che stiamo andando nella direzione giusta. Anche Sofia è lì vicino e sono certa che tornerà a fare grandi risultati anche in gigante”.

@Pentaphoto

Federica Brignone:Sempre meglio arrivare secondi dietro a un’italiana che a una straniera. Penso che sia un bel messaggio per l’Italia, significa che stiamo lavorando bene e che siamo in forma ed è positivo.

C’è mancato poco anche per vincere ma sono molto contenta di avere cominciato così: dopo tutta la pressione, dopo tutto quello che è successo, sono davvero felice di avere cominciato così oggi“.

Sofia Goggia: “È stato bello iniziare la stagione. Ieri mi sentivo un po’ tesa visto che era da febbraio che non gareggiavo. Oggi però ho sciato con la gioia di tornare a fare questo sport.

@Pentaphoto

So di avere tanto margine, non ho sciato al top. È un gran risultato di squadra con Marta prima e Federica seconda. Io sesta, avrei firmato per questo risultato. Sono davvero emozionata. Oggi è anche il 113° compleanno dell’Atalanta e io ho sempre Bergamo nel cuore“. Le Azzurre il miglior

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.