Gare

Le polivalenti in volo per il Cile

No good news per Elena Curtoni, che avevamo incontrato ai primi di agosto a Les 2 Alpes speranzosa di poter tornare presto sugli sci dopo l’infortunio alla caviglia sinistra subita a fine marzo. Elena in effetti ha rimesso i piedi sulla neve al Plateau Rosà nei giorni scorsi, ma i risultati non sono stati quelli sperati e per lei ora comincia un nuovo periodo di lavoro a secco e terapie in un centro specializzato a Barcellona. Per il momento quindi non parte verso il Sud America con le compagne di squadra Bassino, Brignone e Goggia, che oggi si sono imbarcate da Roma verso l’emisfero sud, destinazione Valle Nevado, in Cile. Sulla sua pagina di Facebook, la 26enne di Cosio Valtellina ha così postato: “Un passo avanti, due indietro, poi di nuovo tre avanti e infine un altro indietro… Il recupero è duro, lento e mi mette alla prova ogni giorno, ma tutto ciò mi rende più forte, più consapevole. Ho rinunciato alla partenza per il Cile con le mie compagne di squadra perché il mio piede non è ancora pronto, è stata una scelta sofferta, ma ora l’obiettivo principale è guarire. Quando rimetterò gli sci e non avrò più male mi divertirò come una pazza e mi allenerò come una folle“.
Rimarrà a terra anche Nadia Fanchini che dopo l’infortunio patito al braccio (omero braccio sinistra) a gennaio e la nuova operazione di questa estate, resa necessaria per problemi di calcificazione, non è ancora riuscita a rimettere gli sci ai piedi. Sta lavorando come non mai per tornare quella di sempre, lottando – immaginiamo – anche con il proprio umore. Ma Nadia ha una forza interiore non comune e siamo certi saprà ritrovare il sorriso.

Nadia fanchini al lavoro col fisioterapista (foto profilo facebook)

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment