Gare

Levi, Serena Viviani non recupera, in sette per il doppio slalom

Saranno sette e non otto le azzurre al via dello slalom femminile di Levi di sabato 20 novembre. E così sarà anche per il secondo, programmato per domenica, con prima manche ore 10.30, seconda alle 13.30 (diretta televisiva su Raisport ed Eurosport).

Purtroppo, infatti, Serena Viviani non è riuscita a recuperare la piena efficienza fisica dopo una caduta in allenamento di una settimana fa che le ha procurato una distorsione al gomito destro e non potrà essere al via della competizione.

Una vera sfortuna per la giovane atleta ligure che dovrà saltare anche le gare di Killington per poter proseguire il percorso di riabilitazione.

Nella località finlandese, in piena Lapponia, nel frattempo è tornato il freddo dopo un paio di giorni di pioggia, con le temperature scese nuovamente intorno ai -8°.

La neve è stata preparata ottimamente – racconta Devid Salvadori, allenatore responsabile che esordisce in questa veste con la squadra femminile -. Il manto è duro ma con grip, c’è ghiaccio perchè gli addetti alla pista l’hanno bagnata, il tracciato è regolare, sono fiducioso nel gruppo perchè le ragazze si sono allenate con grande intensità in tutti questi mesi”.

Martina Peterlini a Levi vanta due piazzamenti fra la ventesima e la trentesima posizione, stavolta punta a crescere ulteriormente e sarà la prima azzurra a partire. “Sono emozionata e felice di cominciare – spiega la trentina -. Personalmente questo pendio mi piace molto perché troviamo neve fredda che si adatta bene alle mie caratteristiche.

Quest’anno abbiamo avuto la possibilità di salire in Finlandia con un certo anticipo e abbiamo pure svolto un paio di allenamenti sul tracciato di gara che sono andati molto bene, sono fiduciosa di cogliere un buon risultato, il gruppo è forte e non vediamo l’ora di dimostrarlo”.

In Finlandia ci sarà anche Marta Bassino: “Nei primi giorni seguiti all’arrivo da Lech ho fatto un po’ fatica perché avevo fatto molti meno giorni di slalom rispetto alle altre specialità, ho cercato giorno dopo giorno di mettere insieme un pezzettino alla volta e dare continuità alla mia sciata. Vedo le gare dei prossimi due giorni come un’occasione in cui posso mettermi in gioco anche in questa disciplina”. Levi Serena Viviani non

Al cancelletto di partenza si presenteranno anche le rientranti Marta Rossetti e Lara Della Mea, oltre a Anita Gulli, Roberta Midali e Sophie Mathiou.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.