Gare

Ligety e Bode in Paganella lanciano l’attacco alla Gran Risa

Incontro oggi tra la stampa e la squadra americana in quel di Andalo/Fai della Paganella, dove Ted Ligety, Bode Miller e compagni si stanno allenando  in vista del gigante della Gran Risa in Badia. L’obiettivo, per il leader del gigante, è uno solo: "Vincere in Val Badia". Lo ha detto oggi Ted senza fronzoli, al termine della sessione di allenamento tenuta come accade ormai da 5 anni, sulla mitica pista Olimpinoca 2 della Paganella. “In Val Badia finora mi sono piazzato al quarto ed al quinto posto nelle gare disputate nelle scorse stagioni – ha detto ancora Ligety – ed anche salire sul podio mi andrebbe bene, visto che gli atleti italiani lì sono favoriti”.

Ligety, che era assieme a Bode Mille ed all’allenatore Mike Day, ha detto che la pista sulla Paganella è ideale per allenarsi prima dello slalom gigante in Val Badia, poiché ha le stesse caratteristiche ed in più è stata preparata in modo superlativo, da Coppa del Mondo, dai tecnici del Consorzio Skipass Paganella Dolomiti.

Anche Bode Miller non ha lesinato entusiasmi: "Mi sento in grande forma e la voce che mi vuole vicino al ritiro sono del tutto falseQuest’estate – ha proseguito Bode –  ho passato molto tempo con mia figlia, ma mi sono anche allenato molto e mi sento molto bene. Al momento stiamo preparando al meglio i materiali e sono sicuro che presto tornerò sul podio, probabilmente già in Val Gardena, dove nel fine settimana si disputeranno la discesa libera ed il supergigante. La pista qui alla Paganella è ottima – ha concluso Miller – tant’è che io sono qui ad allenarmi, anche se per motivi commerciali ho legato la mia immagine ad un’altra località alpina”.

Miller e Ligety non hanno nascosto grandi ambizioni anche per i campionati del mondo che si disputeranno a febbraio a Garmisch. 

Ma lo squadrone americano vanta anche molti giovani che stanno preparandosi a grandi prestazioni. Se ne è avuta la riprova in Trentino, sulla Paganella, sede esclusiva europea per gli allenamenti della squadra, sia per le gare europee di Coppa del Mondo, sia per i mondiali.


"Il Trentino e la Paganella offrono un grande supporto allo US Ski Team" – ha dichiarato l’allenatore Mike Day – lavoreremo con loro per sviluppare una struttura di allenamento di livello mondiale che questa squadra può utilizzare per gli anni a venire".

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Tullio Bottamedi, Presidente dell’APT Dolomti Paganella, Maurizio Rossini, Direttore di Trentino Marketing, Gian Maria Toscani, Presidente del Consorzio Skipass Paganella Dolomiti, Ruggero Ghezzi Direttore del Consorzio e Marlene Filippi, Direttore dell’APT.

Oltre a piste adeguate alla preparazione per la Coppa del Mondo, il comprensorio della Paganella fornisce anche alloggi e strutture di allenamento off-neve nel corso della stagione. 

Non è stato difficile oggi e non lo sarà nel resto della stagione, per gli sciatori che sceglieranno l’Altopiano della Paganella per le loro vacanze incontrare i campioni americani e sciare sulla loro pista di allenamento, la Olimpionica 2, una nera molto tecnica e varia, premiata nel 2005 come miglior pista del Trentino al concorso “Adige ama la neve” e vincitrice del sondaggio di Gazzetta dello Sport indetto nel dicembre 2006.


Un Comprensorio Doc
Il Comprensorio della Paganella conta  su 50 km di piste, di ogni grado di difficoltà e adatte a tutti, con campi scuola per principianti, 17 comodi impianti molto veloci, con portata oraria di 27.000 persone, facile accesso alle piste sia dal versante di Andalo sia di Fai della Paganella e impianti di risalita a pochi passi dalle strutture ricettive.

Tra le novità di quest’anno il nuovo Snow Park Dosson la tessera skipass “6 giorni DUAL”. Può essere usata alternativamente da due persone diverse. Una vera manna per mamme e papà alle prese con bimbi piccoli, che così possono alternarsi sulle piste risparmiando metà del costo.

Chi non ama la discesa troverà comunque sulle Dolomiti Paganella valide alternative. Due anelli per il fondo, uno attorno al lago di Andalo, 2,5 km illuminati dove si scia fino alle 21.00, ed uno collegato di 5,5 km in mezzo ai boschi. Chi è alla ricerca di momenti speciali, li troverà nelle ciaspolate in compagnia delle Guide Alpine nella natura incontaminata dei boschi dell’Altopiano della Paganella e immersi nel Parco Naturale Adamello Brenta.

Gli amanti del brivido potranno provare l’emozionante contatto con la natura d’alta quota nel Parco Adamello Brenta accompagnati da qualificate Guide Alpine che condurranno gli appassionati in splendide escursioni con gli sci d’alpinismo

Gite in carrozza o con il gatto delle nevi per raggiungere I numerosi rifugi dove gustare le prelibatezze della gastronomia trentina.

Comunicato dell’ufficio stampa Visitdolomitipaganella (Sebastiano Rizzo)

 

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment