Gare

Luca De Aliprandini, esclusa la frattura della caviglia o danni gravi

Luca De Aliprandini, esclusa la frattura della caviglia o danni gravi
Buone notizie: Luca De Aliprandini, caduto questa mattina durante il gigante di Adelboden, è stato sottoposto a radiografie all’ospedale di Frutigen, in Svizzera.

Gli esami hanno escluso fratture o altri maggiori danni alla caviglia sinistra, coinvolta nell’incidente.

Domenica mattina, per maggiore sicurezza, il vicecampione del mondo della specialità sarà sottoposto ad ulteriori esami presso la clinica La Madonnina di Milano e sarà valutato dalla Commissione medica FISI.

Luca, dopo essersi rialzato, aveva raggiunto il traguardo con gli sci, mostrandosi visibilmente dolorante. Ha inforcato nella porta prima del ripidissimo muro finale, ha una velocità notevole, dunque la botta è stata forte.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.