Gare

Marangoni Cup, gara 2 è di Francesco Gori

Francesco Gori, ha vinto gara 2 alla Marangoni Cup, disputato oggi Folgaria. L’Azzurro della squadra B ha preceduto Andrea Ballerin di 24/100 e Pietro Franceschetti, terzo a +0,84. Bellissimo il duello tra Francesco e Tommaso Saccardi, ieri primo e oggi a soli 15 centesimi dopo la prima manche, ma l’atleta emiliano è uscito nella seconda.

E’ stato il giorno del riscatto per i tre sciatori saliti sul podio nel secondo slalom speciale della Marangoni Cup andato in scena sulla pista Agonistica di Fondo Grande di Folgaria grazie all’organizzazione dello sci club Città di Rovereto.

Il milanese Francesco Gori, fuori nella prima giornata, è riuscito ad esprimersi al meglio in entrambe le manche, aggiudicandosi la vittoria finale, dopo aver fatto registrare il miglior tempo nella prima frazione, Andrea Ballerin out pure lui nella gara di mercoledì si è reso autore di una seconda manche tutta all’attacco. E il secondo miglior tempo di run  gli ha consentito di recuperare due posizioni e di aggiudicarsi la piazza d’onore. Infine il giudicariese Pietro Franceschetti, fuori dal podio nella prima tappa della Marangoni Cup è riuscito a salire sul podio nel secondo slalom, risultando anche il migliore nel Gran Premio Italia senior.

A dire il vero a metà gara in seconda piazza si era posizionato il vincitore del primo slalom, il parmense Tommaso Saccardi, che è però uscito di scena nella seconda run non riuscendo a concedere il bis.

L’alfiere del Centro sportivo Esercito Francesco Gori, primo anche a metà gara, ha fatto registrare il tempo complessivo di 1’34”22, staccando di 76 centesimi il trentino delle Fiamme Oro Andrea Ballerin. Mentre Pietro Franceschetti che difende i colori dello sci club Val Palot (terzo anche al termine della prima manche con il pettorale numero 1) ha accusato un ritardo complessivo di 90 centesimi.

Consistente il ritardo degli altri sciatori. Il quarto classificato Gianlorenzo Di Paolo è a 2”34, quindi Damian Hell a 2”78, l’alfiere del Comitato Trentino Davide Baruffaldi sesto a 2”86. Ed ancora Lukas Rizzi settimo a 3”05, Giorgio Ronchi della Polisportiva Alpe Cimbra ottavo a 3”36. Corrado Barbera nono a 3”84, con l’identico tempo di Goffredo Mammarella.

Tredicesimo assoluto Alessandro Salini, che si è preso la soddisfazione di ottenere il miglior tempo della seconda frazione.

La competizione era valida anche come prova del Gran Premio Italia Senior ed ha visto primeggiare il giudicariese Pietro Franceschetti, davanti a Damian Hell e al classe 1998 Alessio Bonardi.

Miglior junior di giornata è stato Gianlorenzo Di Paolo, che ha preceduto il trentino Davide Baruffaldi e il vipitenese Lukas Rizzi. Per quanto riguarda gli under 18 aspiranti il più veloce è stato Corrado Barbera (nono assoluto), su Lorenzo Thomas Bini e Jonas Bacher.

La combinata Marangoni Cup che tiene conto dei piazzamenti in entrambe le giornate di gara ha trionfato il trentino Pietro Franceschetti, premiato da Gianni Marangoni e dal presidente dello Sci club Città di Rovereto Franco Prezzi.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.