Gare

Master: i Campionati Italiani di SuperG

L’edizione 2018 dei Campionati Italiani Master è partita nel migliore dei modi; 176 iscritti al Superg testimoniano quanto siano sentiti I nostri campionati. L’organizzazione dei Campionati, nello spirit di rotazione fra Comitati Regionali, quest’anno toccava all’Alto Adige. Lo sci club Ora, se ne è preso l’incarico e, visto come hanno organizzato oggi, con molti meriti. La pista su cui si è disputata questa prima gara è l’Olimpia 3 del Cermis, dove si era disputata una tappa di Coppa Italia. Le previsioni meteo erano abbastanza funeste ma assolutamente smentite dai fatti, ricognizioni sotto una leggera nevicata e poi quasi sereno con il proseguire. Nota di merito per la perfetta preparazione della pista, un fondo liscio e compatto che ha permesso a tutti i conccorrenti di esprimersi al meglio. Un “Bravo” al tracciatore Stefan Fischnaller, difficilmente in passato abbiamo avuto un superg con 300 mt di dislivello, 34 porte e nessun atleta “uscito”. Conduzione “sicura” della Delegata Tecnica Flavia Locatelli affiancata dall’Arbitro Roland Franceschini, anche Consigliere nell’ambito del Comitato Regionale Altoatesino.

Eugenio Traversa Gruppo C: oro FISI in superG

La gara era sponzorizzata da Shred, nota marca di occhiali che ha messo in palio ben 27 maschere sorteggiate, a fine gara, fra tutti I concorrenti. Onore al merito dei Campioni Italiani presenti nella seguente tabella, a tutti deve andare il riconoscimento del loro valore, a partire da Alberto Corsi, C12, che dall’alto dei suoi 86 anni di campionati ne ha vinti tanti fino ad arrivare al più giovane A1, Hannes Haas, per la cronaca figlio del Presidente dello sci club organizzatore e che è al suo primo titolo.

Gian Mauro Piantoni, oro nel Gruppo A

Qualche nota sugli “assoluti” dove abbiamo avuto la brava Chiara Pedoni, con il miglior tempo della pista, poi: Patrizia Spampatti e Cinzia Valt. In campo maschile l’assoluto master della pista è stato Paolo Lorati, il fortissimo atleta del Pontedilegno non si smentisce mai, sia su piste facili che difficili il primo è sempre lui.

Marzio Mattioli, oro nel Gruppo A

Due ori nel Gruppo A, dove Gian Mauro Piantoni dell’Orezzo Valseriana e Marzio Mattioli del Patavium Sci, hanno realizzato l’identico tempo, il migliore del Gruppo; il bronzo è andato a: Guenter Stockner altoatesino dell’ASV Feldthurns. Nella prima tabella a seguire gli atleti che hanno meritato le medaglie FISI, cioè I migliori tre di ogni singolo Gruppo. Nella seconda tabella I Campioni Italiani ed i podi di ogni singola categoria.

Chiara Pedroni, prima donna in superg
Tags

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment