Gare

Master: Novi e Melegari ancora a segno

Lo scorso anno Trofeo Telethon, quest’anno Trofeo DADA sport, cambia il nome ma non la qualità ottimamente e riccamente organizzata da quattro Società del Comitato Regionale Campano FISI e qui rappresentato dal Vice Presidente Vicario Antonio Barulli. Se le intenzioni erano quelle di fare “bella figura”, con la prospettiva di fare avanzare la richiesta di avere, la prossima stagione, i Campionati Italiani Master, mi sembra che la cosa sia ben riuscita. La disponibilità di piste che permettono il doppio tracciato è un valore aggiunto, così come i benefit concordati con la stazione. Staremo a vedere come sarà portata avanti, per il momento gli 89 master, provenienti da molte regioni, dalla val d’Aosta al Veneto e, naturalmente centro e sud Italia, si sono goduti queste due belle gare. Il più veloce è stato Luca Novi dell’Abeti club, il nostro atleta, attualmente in testa anche alla Coppa del Mondo Master, la FIS MASTER Cup, ha qui confermato il suo eccellente stato di forma e di condizione; due gare al top, portate a termine con una semplicità disarmante. In campo femminile a primeggiare è stata Doranna Melegari, un “brava” anche a lei. Arrivando al vertice dei singoli Gruppi, nel C, abbiamo Claudio Maltinti e Andrea Ballabio che si sono alternati al primo posto con Alessandro Falez, sempre al terzo. Nel Gruppo B, naturalmente l’autore dell’assoluto: Luca Novi poi Clemente Reale e Gianluca Di Cicco in gara 1, con Clemente che scende al quarto in gara 2 ed il suo gradino è preso da un brillante Marco Vecchiotti del Cesena, con Gianluca che conserva il terzo. Stesso podio, nelle due gare, per il Gruppo A, sempre primo Carlo D’Amelio dello sci club 18 di Cortina, seguito da Matteo Menduini del Campitello Matese e Stefano Mander dello sci club Napoli. Ritornando alle donne del Gruppo D, già detto di Doranna, dopo di lei Marina Capretta e Silvia Carraro, tre atlete venete dello sci club 18, sempre più intenzionato alla conquista della Coppa Italia per Società. Nella successiva tabella i podi di categoria, le classifiche che “contano” nelle gare di categoria e assegnano i punti di Coppa, prima però una nota di merito ai Cronometristi di Sulmona, alla Delegata Tecnica D. Di Chiara e all’arbitro G. Cerasa, efficienti e competenti hanno rispettato i tempi e condotto con competenza le due gare. Come non concludere con la premiazione, preceduta dal ricco buffet, vino e bibite che hanno accompagnato i deliziosi “cazzarielli”, poi il sorteggio dei bellissimi premi messi in palio da DADA Sport e l’accurata premiazione con le pregiate medaglie di MASTERMIND ai primi tre di tutte le categorie.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment