Gare

Master: Torgnon gigante!

La neve è presente anche nelle foto di oggi ma, i due giganti corsi sulla pista Grange, dislivello 259 mt, per 32 porte, hanno decretato il bis nel gradimento di Torgnon. La pista Grange è un classico delle gare master, ultimamente era stata accantonata e le nostre gare dirottate altrove. Il nuovo Torgnon ha puntato sul rilancio anche con queste gare di Coppa e, partecipazione più gradimento, ne dimostrano il successo. Naturalmente una menzione speciale per il Comune e per gli impianti di Torgnon, è grazie alla loro collaborazione che si sono potuti avere questi risultati.

Gruppo D donne

Per i master che non conoscono la location, riassumo brevemente: comodo posteggio, alla partenza della seggiovia che porta in cima alla pista di gara; traguardo a tre quarti, comodi e confortevoli rifugi ai lati della pista, dove, per inciso, si mangia bene e piste alternative per il riscaldamento. Oggi si correvano due giganti intitolati a due eccellenze valdostane, il primo: Coppa Supermercati Chatrian, una catena di negozi dove trovare il meglio delle specialità valdostane e tante altre cose “buone”. Seconda gara: Coppa Vertosan Liquori, dove il Genepì è l’eccellenza e poi: liquori ed infusi di impronta territoriale, mantenendone intatti profumi, aromi e caratteristiche tradizionali. Come ieri assoluto rispetto dei tempi, nuovamente bello il tracciato disposto da Didier Bionaz con in più la piacevole sorpresa del fondo che, nella seconda gara, anziché essere danneggiato dalla nevicata in corso ha fatto emergere il fondo duro permettendo così il massimo della regolarità e del piacere.

I vincitori del Gruppo C

Prima di parlare dei risultati agonistici, meritato spazio alle premiazioni, dove tutti i presenti nella tabella a seguire, hanno ricevuto buonissimi esempi dei prodotti reperibili nei Supermercati Chatrian e il Genepì Vertosan. Come al solito cominciamo con l’assoluto della pista, tutto per: Jean Paul Voyat del Pila, netta la sua supremazia di atleta completo con tanta classe a disposizione. Dopo di lui altro valdostano “super”: Valerio Luglio dello sci club Crammont di Courmayeur. Due atleti del Gruppo B hanno realizzato il terzo tempo di pista, in gara 1 il toscano Renzo Del Tredici del Prato Play e, in gara 2, il valdostano Alfredo Gualla, del Master Team Pila. Di assoluto rilievo i tempi di Enrico Voyat, Gruppo C, ma forse Enrico non lo sa che quelli del C, di solito, non competono con il vertice del B. Altro atleta meritevole si è dimostrato: Andrea Ballabio, del SAI Napoli, per la prima volta sulla pista Grange, ha sfoderato classe e grinta, realizzando il secondo tempo di Gruppo in entrambe le gare. Rimango nel Gruppo C, per segnalare l’alto livello della competizione fra un bel numero di atleti meritevoli di citazione; oggi i migliori, dopo Enrico ed Andrea sono stati: Claudio Maltinti del Team Top Ski con Giancarlo Veritti, Massimo Panzani e Curzio Castelli, in lotta per la Coppa e sempre vicini fra loro. In campo femminile la più brava è senz’altro stata la toscana: Alessandra Pietroni del Marzocco, due primi posti “con sicurezza”.

i migliori della pista

Secondo tempo, in gara 1, per la romagnola del Sestola Francesca Morselli e, in gara 2, per Bettina Chiti anche lei del Marzocco, siamo in Valle D’Aosta ma, dalla classifica, sembra di essere all’Abetone. Domani saranno altri due giganti, sempre sulla pista Grange, vedremo chi la spunterà, se degli atleti non possiamo sapere, dello sci club Torgnon sappiamo già che sarà vincente.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment