Gare

Master: Torgnon, l’ultima giornata

Torgnon (AO) – 4 marzo 2018 – Una splendida giornata di sole ha accolto i 127 atleti iscritti a queste due gare. Panorama da favola e pista perfetta per una conclusione, di questa tre giorni, altrettanto perfetta. Competizione accesa ma animi distesi, quasi che la bellezza del posto abbia rilassato i rapporti interpersonali, accanite” sciolinate” si sono affiancate a sorrisi e “pacche”, è la bellezza del mondo Master. Tracciato più filante, i tempi sono scesi leggermente, il fondo ha tenuto in maniera egregia e con massima soddisfazione di tutti. Oggi altri due sponsor del settore alimentare, prima la Coppa Sant’Orso Dolciumi e il Trofeo Alpe Gorzà, che hanno dato il loro ricco contributo alle premiazioni.  Come al solito i primi tre di ogni categoria sono nella sottostante tabella, qui dedichiamo il meritato spazio ai “super”. Il super di giornata è stato Fabrizio Gerosa dell’Erna ASD, sempre il miglior tempo in entrambe le gare. Altri due campioni si sono alternati al secondo e terzo posto di questa speciale classifica assoluta; sono: Alfredo Gualla, Master team Pila e Arturo Puricelli del Gallarate. Restando nei “super” meritevoli di citazione sono: Cristian Antonelli del Ski Racing Camp; poi, con lo stesso tempo in gara 1: Valerio Luglio e Jean Paul Voyat, bravissimi, con tempi vicinissimi fra loro. Valle D’Aosta, Piemonte e Toscana, le regioni delle prime tre donne dell’assoluta.

Sul podio con Geros, Antonelli, Voyat e Luglio

Vince: Clementina Jacquemod del Master Team Pila, valdostana di La Thuile, attacca forte e bene precedendo la piemontese del CUS Torino: Roberta Persico e la toscana del Marzocco: Alessandra Pietroni.

Pieroni e Jaquemod

Se i primi del gruppo A si identificano anche con gli assoluti, com’è giusto che sia, dato che sono anche i più giovani, nel B, dopo Gualla e Puricelli, è sempre terzo di gruppo Corrado Canonico, anche lui del Master Team Pila di Aosta. Gruppo C: Enrico Voyat, Master Team Pila, vince la prima e esce la seconda. Enrico Rossi, terzo tempo in gara 1 ne approfitta e vince gara 2. In entrambe le gare è sempre secondo di Gruppo: Giuseppe Biselli del San Domenico, compagno di Team di Enrico. Accesa competizione fra altri due campioni, il toscano Claudio Maltinti ed il Campano Andrea Ballabio, se Claudio ha la meglio in gara 1 ed è quarto, Andrea in gara 2 sale sul terzo gradino dell’assoluta di Gruppo.

Voyat, Biselli e Maltinti

Dovuto riconoscimento al valore di Alberto Corsi, di Macugnaga che corre per il Gozzano e Bruno Pachner, friulano del Sappada, che realizzano tempi da risultare vincitori anche nella categoria più giovane della loro. Premiazione al sole di Torgnon nei pressi del traguardo poco dopo il termine della seconda gara, poi tutti a casa ed appuntamento per le finali di Coppa Italia Master, il prossimo fine settimana a Pampeago, organizzazione Guastalla.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment