Gare

Memorial Fosson: Giulia Romele ed Hervè Quinson si aggiudicano lo slalom Allievi

Memorial Fosson Giulia Romele ed Hervè Quinson si aggiudicano lo slalom Allievi.
L’ultima gara del Memorial Fosson 2021 è di Giulia Romele del Val Palot ed Hervè Quinson dello sci club Val d’Ayas che si aggiudicano lo slalom della categoria Allievi.

Giulia si è tolto più di un sassolino dallo scarpone dopo aver sfiorato la vittoria più volte quest’anno raggiungendo la massima gloria proprio all’ultimissimo atto della stagione.

La lombarda aveva già chiuso la prima manche col miglior tempo su Giorgia Collomb, osso durissimo per tutte. aveva solo 1 centesimo di vantaggio sull’atleta del la Thuile che però nella seconda ha ceduto più del previsto facendosi superare anche da Alice Pompei dello Sci Club Livata che la inseguiva a metà gara.

La gara si è risolta sul filo dei centesimi con Romele altrettanto brava nella seconda e col secondo tempo si è aggiudicata la gara su Alice con 25/100 di vantaggio e 55 su Giorgia.

Che ha rischiato di perdere la terza piazza per il ritorno di Tatum Bieler. Suo il best time parziale, 2 decimi meglio di Giulia, ma l’atleta del Crammont nella prima manche aveva accumulato un ritardo eccessivo, quarto tempo a 79/100 dalla leader.

Il Val Palot avrebbe potuto completare la festa ma il suo atleta di punta di categoria Papo Claudani questa volta non è riuscito a spuntarla. perché sul suo cammino si è trovano il valdostano Hervé Quinson, l’unico oggi a sciare al super top in entrambe le manche.

Una gran bella soddisfazione per Hervé che nel luglio scorso subì un grave incidente, ormai alle spalle. Cadde con la sua adorata MTB in una MTB Downhill proprio a Pila e finì in terapia intensiva per diversi giorni. Rischiò l’asportazione della milza, ma l’operazione fu scongiurata. I medici gli avevano però detto di scordarsi qualsiasi attività sportiva per quest’anno, figuriamoci lo sci. Invece Hervé non si è arreso e pur con molta cautela a gennaio si è ripresentato in pista ottenendo tra l’altro, buoni risultati fin da subito. Si può dunque capire come il primo posto di oggi suoni molto di più di una vittoria!

Secondo a metà gara e terzo tempo nella seconda significa il primo posto per Hervé, con la bellezza di 77 centesimi sul Jacopo, bravo comunque a ottenere la piazza d’0nore grazie al best time nella manche conclusiva. Al terzo posto l’atleta del Chamolé Manuel Adorni che è riuscito a mettersi davanti a Pietro broglio del Courmayeur per 8 centesimi.

Due gli atleti che al traguardo si mangiano le dita: Enrico Valentino Zucchini dell’Ortler, terzo dopo la prima manche e soprattutto Federico Collini. L’atleta dello Sporting Campiglio aveva chiuso in testa la prova d’apertura con un tempo incredibile: 46″53, sette decimi meglio di Quinson. Purtroppo nella seconda un errore lo ha disarcionato proprio come accaduto a Zucchini.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.