Gare

Memorial Fosson, l’ultimo acuto è di Nadine Trocker, suo il gigante Energiapura Series

Memorial Fosson, l’ultimo acuto è di Nadine Trocker, suo il gigante Energiapura Series
L’altoatesina Nadine Trocker firma la vittoria nello slalom gigante della categoria Ragazzi del Memorial Fosson, ultimo atto della speciale classifica Energiapura Series.

L’atleta del Seiser Alm ha preceduto Marta Giaretta del Falconeri Ski Team, vincitrice dello slalom, staccata di ben 1″35. Ancora più netto il gap con Anais Lustrissy, del Crammont  che ha chiuso con un ritardo di +2″86, 14 centesimi più veloce di un’altra valdostana, Sofia Fumagalli del Valtournenche.

Valeria Zalum dello sci club Abetone è quinta a +3″17, quindi un distacco notevole anche se il tempo di Nadine è quasi da non prendere come riferimento per l’exploit davvero eccezionale che nessun’altra è riuscita a contenere.

Completano la top ten, Giorgia Oprandi del Val Palot, Benedetta Nosenzo dell’Equipe Beaulard, Alessandra Di Sabatino sci club Eur e Rachele Guglielma Capretti (Sporting Campiglio) nona a pari merito con Amelia Grace Curto dell’Equipe Beaulard.

Dopo la prova maschile di ieri vinta da Alex Siebernagl, anche lui del Sieser Alm, la  gara femminile era stata sospesa quasi subito per le cattive condizioni del tempo e spostata a oggi.

Una stagione davvero esaltante questa per Nadine che aveva firmato l’Alpe Cimbra vincendo all’Alpe Cimbra nazionale prima il giganti e poi lo slalom mettendosi alle spalle la sorellina Anna di un anno più giovane.

Lo stessa situazione si è verificata poi nel gigante dell’Internazionale. Poi ai campionati Italiani Children dello Zoncolan (foto qui sopra) è arrivato l’oro in gigante e anche in quella occasione in campo maschile si impose il compagno di sci club Alex Silbernagl. Memorial Fosso l’ultimo acuto Memorial Fosso l’ultimo acuto

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.