Gare

Moioli torna sul podio in Coppa

Michela Moioli è sempre al vertice dello snowboardcross femminile. A Feldberg, dove è ripresa la Coppa del mondo dopo una pausa lunga un mese e mezzo, l’azzurra centra il podio numero 23 in carriera, chiudendo seconda alle spalle di una leggenda di questo sport come Lindsey Jacobellis. La statunitense riscatta la delusione mondiale, dove era rimasta fuori dalla finale, e dopo aver centrato il miglior tempo nelle qualificazioni conferma anche nelle finali di essere la numero uno conquistando il secondo successo stagionale e il 31esimo in carriera, restando in testa alla classifica generale.

La Moioli ha superato i quarti con uno scatto finale che le ha permesso di scavalcare Manon Petit Lenoir e Faye Gulini: nella stessa batteria c’era anche l’altra azzurra Francesca Gallina, che ha chiuso al quarto posto ed è stata eliminata. In semifinale la bergamasca ha utilizzato la stessa strategia, con il sorpasso ai danni di Lara Casanova che le ha consentito di superare il turno, finendo alle spalle di Eva Samkova. In finale, invece, ha tenuto a bada la ceca dopo averla sorpassata quasi subito dopo la partenza, ma non è riuscita a impensierire la Jacobellis chiudendo comunque con uno splendido secondo posto.

Erano uscite ai quarti anche le altre due azzurre Raffaella Brutto, decima nell’ordine d’arrivo finale, e Sofia Belingheri, quindicesima. Domenica 10 febbraio alle ore 10, a Feldberg, è in programma la gara a squadre.

Ordine d’arrivo snowboardcross femminile Cdm Feldberg (Ger)
1. JACOBELLIS Lindsey USA
2. MOIOLI Michela ITA
3. SAMKOVA Eva CZE
4. TRESPEUCH Chloe FRA
5. BANKES Charlotte GBR
6. PETIT LENOIR Manon FRA
7. ODINE Meryeta CAN
8. CASANOVA Lara SUI
9. PAUL Kristina GER
10. BRUTTO Raffaella ITA

14. GALLINA Francesca ITA
15. BELINGHERI Sofia ITA

Tags

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.