Gare

Mondiali Biathlon: lo show di Lowell Bailey

Cosa ci fa un americano sul gradino più alto del podio nell’individuale del Campionato del mondo? Chiediamolo a Lowell Bailey la sorpresa più grande di Hochfilzen! Ebbene sì, tutte le star della disciplina sono state battite da questo trentacinquenne statunitense, che sino a oggi vantava un secondo posto nella sprint di Kontiolahti nella stagione 2013/14 come miglior piazzameto. Lowell ha stravolto i pronostici della vigilia con una prestazione ben al di sopra delle aspettative, che lo ha visto chiudere con un fantastico 0 al poligono di tiro e al traguardo ha messo fra sè e il ceco Ondrej Moravec (medaga d’argento) 3″3 di vantaggio, mentre il favorito della vigilia Martin Fourcade si è dovuto accontentare del bronzo a 21″2 con due errori.

Ventunesimo posto per Dominik Windisch, confermatosi il migliore degli azzurri. Il piazzameno consente all’alpino di Anterselva si assicurarsi un posto nella mass start di domenica che chiuderà la rassegna austriaca. Trentaquattresimo posto per Lukas Hofer, al rientro dopo avere saltato la pursuit, più lontani Thomas Bormolini e Giuseppe Montello. La classifica generale di Coppa del mondo vede Fourcade largamente al comando con 980 punti contro i 647 di Shipulin e i 613 di Schempp, Windisch è sedicesimo con 364. La coppa di specialità viene vinta dallo stesso Fourcade con 162 punti, seguito da Shipulin con 126 e Bailey con 117.

Venerdì 17 febbraio tocca alla staffetta femminile con partenza alle ore 14.45, l’Italia schiera Lisa Vittozzi al lancio, seguita da Federica Sanfilippo, Alexia Runggaldier e Dorothea Wierer.

Ordine d’arrivo individuale maschile Mondiali Hochfilzen (Aut):
1. Lowell Bailey (Usa) 0 48’07″4
2. Ondrej Moravec (Cze) 0 +3″3
3. Martin Fourcade (Fra) 2 +21″2
4. Erik Lesser (Ger) 1 +32″0
5. Sergey Semenov (Ucr) 1 +38″6
6. Michal Krcmar (Cze) 0 +43″6
7. Anton Shipulin (Rus) 2 +43″9
8. Johannes Boe (Nor) 2 +1’11″9
9. Lars Birkeland (Nor) 1 +1’14″3
10. Benjamin Weger (Svi) 1 +1’22″8

21. Dominik Windisch (Ita) 3 +2’37″5
34. Lukas Hofer (Ita) 4 +4’14″0
59. Thomas Bormolini (Ita) 4 +6’06″3
87. Giuseppe Montello (Ita) 6 +9’51″2

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment