Gare

Mondiali estivi biathlon: Lisa Vittozzi ci ha preso gusto, dopo l’argento è d’oro nella sprint

Mondiali estivi biathlon:: Lisa Vittozzi ci ha preso gusto, dopo l’argento è d’oro nella sprint.
Dopo la medaglia d’argento nella supersprint, Lisa Vittozzi si migliora e sale sul gradino più alto del podio nella sprint sui 6 km dei Mondiali estivi femminile di biathlon in corso di svolgimento a Ruhpolding, in Germania.

La portacolori del Gruppo Sportivo Carabinieri ha commesso appena un errore nella serie a terra, poi è stata perfetta sugli skiroll e nel secondo poligono in una giornata condizionata dalla pioggia, terminando il percorso con il tempo di 16’21″4, con il quale ha preceduto la ceca Marketa Davidova (senza errori) di 2″4, il bronzo è andato alla svizzera Lena Haecki Gross (anche lei senza errori) a 23″9, a pari merito con la slovacca slovacca Paulina Falkova Batovska, anche lei senza errori.

Settima posizione invece per Dorothea Wierer 43″4: la finanziera altoatesina ha commesso un errore per serie, davanti a lei si sono piazzate Elvira Oeberg e Denise Herrmann.

La gara maschile ha premiato lo svedese Sebastian Samuelsson in 18’38″1 con un errore, alle sue spalle il connazionale Peppe Femling a 8″3 (un errore) e lo svizzero Niklas Hartweg a 27″2 (un errore).

Ventottesima posizione per Tommaso Giacomel che, dopo un promettente primo giro concluso con uno zero al poligono, ne ha commessi ben quattro nella seconda serie, per un ritardo conclusivo di 1’30″4. Didier Bionaz è finito invece trentottesimo a 1’57″5 con due errori. Domenica 28 agosto ultima giornata di competizioni con le pursuit: uomini alle ore 11.00 e donne alle ore 17.00. Mondiali estivi biathlon: Lisa Vittozzi

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment