Gare

Mondiali ISF: Domani slalom e gigante

4 marzo 2010 – Domani è il giorno della verità ai campionati del mondo di sci ISF 2010 di Folgaria, Lavarone e Luserna. Dopo le prime gare di mercoledì (gigante categoria 1 e slalom categoria 2 per lo sci alpino e gare individuali per lo sci di fondo) e gli allenamenti di questa mattina,  i circa 500 atleti presenti in Trentino torneranno in pista alle ore 9.00 in cerca del titolo iridato. Germania, Francia ed Austria le grandi favorite, ma c’è anche l’Italia, pronta a regalare un’aurea gioia al comitato organizzatore presieduto da Carlo Basani e Marco Raffaelli.

Giornata intensa, quelli di domani, per gli specialisti dello sci alpino, con i ragazzi della categoria 1 (scuole medie inferiori) impegnati nello slalom speciale sulla pista Agonistica e quelli della categoria 2 (scuole medie superiori) in slalom gigante sulla Salizzona, a Fondo Grande.
E’ italiano lo Ski College Bachmann di Tarvisio, in testa per la categoria 1 femminile. Il tempo complessivo è di 5’00.78, con l’austriaca Skimittleschule (5’03.01) seconda, mentre al terzo posto c’è il College Saint Exupery, francese.
Per quanto riguarda il settore maschile, invece, guida momentaneamente la classifica il tedesco Werdenfels – Gymnasium, con un tempo complessivo di 5’01.86, anche se ha il fiato sul collo da parte dell’Austria (Hauptschule Feistrit). Il distacco, infatti, è di un solo secondo e mezzo. Ancora in gioco per il podio anche l’Italia dell’ITC La Villa (Alto Adige), quarta col tempo di 5’13”15.
In gara anche gli atleti della categoria 2 (scuole medie superiori). Riuscirà lo Schigymnasuim Saalfe dell’Austria a mantenere la leadership e aggiudicarsi la medaglia d’oro? La squadra austriaca, brillante protagonista mercoledì nella gara di slalom speciale, sarà chiamata a ripetersi anche in slalom gigante sulla Salizzona a Fondo Grande, attualmente al comando col tempo complessivo di 4’48”78 nel femminile e 4’35”00 nel maschile. Si vedrà oggi se le ragazze tedesche, al secondo posto, e le italiane, al terzo, riusciranno a rimontare.
Per la categoria maschile, invece, saranno la Francia e la Germania a cercare di recuperare i pochi secondi dalla scuola austriaca. La squadra di casa del liceo Rosmini di Rovereto, invece, cercherà il riscatto dopo la deludente prova di mercoledì.
   

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment