Gare

Mondiali Lathi: saltatrici qualificate

Si apre con le qualifiche del salto femminile dall’HS100 il Mondiale di sci nordico a Lahti e la prima buona notizia per l’Italia è che tutte e quattro le saltatrici in lizza hanno agevolmente apssato il turno. Elena Runggaldier con il secondo punteggio (114,4) alle spalle dell’austriaca Chiara Hoelzl, Manuela Malsiner con il terzo (114), Evelyn Insam con l’ottavo (108,9) e Lara Malsiner con il sedicesimo (102,5). Domani, la gara per l’assegnazione delle medaglie, con inizio alle 16.30 italiane.

Le nostre ragazze si presentano con il fantastico secondo posto di Manuela Malsiner (classe 1997) in Giappone e una serie di brillanti piazzamenti che le valgono il quindicesimo posto nella classifica generale, a cui si aggiunge la medaglia d’oro conseguita recentemente nei Campionati del mondo juniores di Soldier Hollow, mentre la sorellina Lara (nata nel 2000) ha già ottenuto un quindidicesimo posto in Coppa del mondo (a Ljubno) e fu medaglia di bronzo l’anno passato nei Giochi Olimpici Giovanili di Lillehammer. In crescita anche Runggaldier (prima italiana nella storia a salire sul podio in un Mondiale nel 2011 a Oslo con la medaglia d’argento) con quattro piazzamenti stagionali da top-ten (e un best ranking due settimane fa a Ljubno col decimo posto) ed Insam, a punti in undici occasioni con un diciassettesimo posto a Rasnov quale miglior piazzamento.

Elena Runggaldier: “Tutti i salti che ho fatto qui erano buoni, il peggiore è stato quello di qualifica, quindi vuol dire che c’è margine. Per la gara mi aspetto di fare due salti come so farli e alla fine si vedrà il risultato”.

Manuela Malsiner: “E’ stato il miglior salto e quindi sono soddisfatta. La squadra è cresciuta nelle ultime due settimane. Finalmente sono riuscita a saltare secondo le indicazioni del nostro tecnico e il risultato si vede”.

Lara Malsiner: “Spero di poter mostrare il miglior salto in finale, perché posso migliorare la fase di volo e l’atterraggio. E’ la mia prima volta su questo trampolino, ma mi sono ben adattata”.

Ordine d’arrivo qualificazioni HS100 femminile WCH Lahti:
1 HOELZL Chiara 1997 AUT 96.5 123.6 123.6
2 27 1921 RUNGGALDIER Elena 1990 ITA 91.5 114.4 114.4
3 35 6503 MALSINER Manuela 1997 ITA 98.5 114.0 114.0
4 28 6013 LEMARE Lea 1996 FRA 92.5 113.7 113.7
5 33 5855 ROGELJ Spela 1994 SLO 92.0 112.0 112.0
6 36 5999 HENDRICKSON Sarah 1994 USA 91.0 111.3 111.3
7 32 6210 IWABUCHI Kaori 1993 JPN 93.5 110.9 110.9
8 24 5388 INSAM Evelyn 1994 ITA 89.5 108.9 108.9
9 21 7072 KRIZNAR Nika 2000 SLO 92.0 108.0 108.0
10 22 6090 HENRICH Taylor 1995 CAN 90.5 107.1 107.1
11 38 6388 SETO Yuka 1997 JPN 88.5 105.6 105.6
12 29 7153 MORAT Lucile 2001 FRA 89.0 104.5 104.5
13 31 5714 STRAUB Ramona 1993 GER 93.5 104.0 104.0
14 23 7116 ERNST Gianina 1998 GER 87.5 103.8 103.8
15 25 6595 TIKHONOVA Sofia 1998 RUS 86.5 102.8 102.8
16 16 6898 MALSINER Lara 2000 ITA 87.5 102.5 102.5

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment