Gare

Mondiali Paralimpici Lillehammer: ottimo quinto posto in gigante per Vozza Sabidussi

Mondiali Paralimpici Lillehammer: ottimo quinto posto in gigante per Vozza Sabidussi.
Oggi ai Mondiali paralimpici di Lillehammer è andato in scena il gigate femminile. Ottima prestazione di Martina Vozza nella categoria Visually Impaired, che assieme alla guida Ylenia Sabidussi si è classificata al quinto posto.

La vittoria p andata all’austriaca barbara Aigner che ha anticipato la slovacca Henrieta Farkasova e la compagna di squadra Eiina Stary. Purtroppo l’altra coppia Azzurra, Chiara Mazzel e la guida Fabrizio Casal no ha concluso la seconda manche, dopo aver chiuso la prima al quinto posto.

Anche Martina, come Giacomo Bertagnolli, ha potuto raggiungere Lillehammer solo negli ultimi giorni, saltando così superG e super combinata. Tuttavia oggi hanno dimostrato un ottimo livello che non sempre è facile esprimere negli appuntamenti ad alta tensione.

L’atleta friulana (unica corregionale che gareggia nella nazionale italiana FISIP) ha curato la preparazione a Sella Nevea,UD, con pista riservata assieme ad altri atleti della SportXAll – Hans Erlacher Team di Monfalcone, dove si sono dedicati allo slalom, slalom gigante, supergigante e discesa libera.

Con l’attenta osservazione dei tecnici, accompagnati dal responsabile tecnico Paolo Tavian, Martina ha potuto effettuare un buon allenamento, in funzione delle proprie abilità ed esigenze.

Un affiancamento importante quello di Sport x All che a sua volta ha goduto della collaborazione di Ia medicina dello sport e dei medici Asugi di Monfalcone.

Il prossimo appuntamento di Martina Vozza e di Ylenia Sabidussi è fisato per sabato 22 gennaio con la prova di slalom speciale. Mondiali Paralimpici Lillehammer ottimo

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.