Gare

Mondolè Ski Alp ai nastri di partenza

Il gotha dello scialpinismo mondiale ritorna, per il terzo anno consecutivo, nel comprensorio sciistico del Mondolè per la penultima tappa del circuito internazionale di Coppa del Mondo: sabato 25 e domenica 26 marzo 2017 in scena la Mondolè Ski Alp con ottime condizioni di innevamento sulle Alpi Marittime per una gara che si preanuncia decisamente avvincente.

A due sole tappe dal termine della World Cup, le cui finali sono in programma l’8 aprile 2017 in Val d’Aran (ESP), particolare attenzione viene posta sulle gare Individual e Sprint in programma sui pendii monregalesi. Già iscritte le squadre nazionali di Austria, Belgio, Francia, Germania, Spagna, Svizzera, pronte a sfidare la padrona di casa: l’Italia, infatti, non solo sarà rappresentata da una nutrita delegazione ma anche con interessanti prospettive. In ambito femminile, lotta serrata nell’Individual tra due campionesse transalpine: Laetitia Roux e Axelle Mollaret, rispettivamente prima e seconda nel ranking stagionale, dovranno tenere a debita distanza la spagnola Claudia Galicia Cotrina e riservare attenzione a Katia Tomatis. L’atleta cuneese, spinta dal tifo del pubblico di casa, proprio alla Mondolè Ski Alp 2016 ha conquistato i suoi primi podi iridati: oggi è quarta in classifica ad un soffio dal podio. Tra le connazionali, fari puntati anche su Alba De Silvestro che si presenta con l’ottava piazza. Di inequivocabile segno azzurro, invece, la gara individual maschile: sono ben sei gli atleti italiani nella top ten della World Cup, con Robert Antonioli e Michele Boscacci pronti ad una sfida emozionante sul Mondolè per contendersi il primato. Alle loro spalle il transalpino William Bon Mardion deve a sua volta mantenere l’esiguo vantaggio nei confronti di Matteo Eydallin, altro campione azzurro che, in coppia con Damiano Lenzi (ottavo), ha vinto la recente edizione della Pierra Menta. Sempre tra i primi dieci, Nadir Maguet (settimo) e Federico Nicolini (nono). Occhi puntati anche su Anton Palzer (sesto) e Kilian Jornet Burgada (diciasettesimo), protagonisti già nel 2016 con numerosi podi spartiti proprio tra i due campioni.

Nella Sprint femminile, che avrà luogo nella scenografica conca di Prato Nevoso nella mattinata di domenica 26 marzo, lotta a due tra Laetitia Roux e Claudia Galicia Cotrina, alle loro spalle la francese Adèle Milloz. In ambito maschile Robert Antonioli sarà chiamato a difendere il primato dagli attacchi dello svizzero Irwan Arnold, del connazionale Nadir Maguet e dal francese Didier Blanc, tutti appaiati in seconda posizione.

«La macchina organizzativa – commenta Giorgio Colombo, presidente del LOC Mondolè Ski Alp – si è ufficialmente messa in moto. Grazie al lavoro di uno staff di professionisti e volontari, diretto dalle guide alpine Matteo Canova e Sergio Rossi, stiamo presidiando il tracciato con l’intento di predisporlo per ritornare sulla vetta regina del Mondolè. Ad oggi l’innevamento è abbondante e siamo in grado di confermare quanto previsto. Valuteremo, come sempre, tutti i vari cambiamenti climatici per proporre una gara con assoluti standard qualitativi e di sicurezza. Grazie dunque al lavoro di tutto il team ed alla grande disponibilità del comprensorio sciistico del Mondolè per l’indispensabile appoggio. Una gara che porterà le nostre montagne ed le stazioni di Prato Nevoso, Artesina e Frabosa Soprana alla ribalta internazionale, fiore all’occhiello dell’intera Regione Piemonte».

Iscrizioni aperte sino alle ore 12.00 di mercoledì 22 marzo per le gare valide per la World Cup. Saranno invece aperte sino alle ore 12.00 di venerdì 24 marzo quelle per l’Individual Open, la 65esima edizione della storica Tre Rifugi.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment