Gare

Nadia Fanchini vince il titolo italiano in discesa

Nadia Fanchini non poteva concludere meglio di così la sua stagione, anche se manca ancora il superG (specialità conquistata con l’oro 3 anni fa a Sella Nevea. La bresciana di Artogne si è infatti laureata campionessa italiana di discesa libera sulla pista Volata, sede di tantissimi allenamenti degli Azzurri, del Passo San Pellegrino (e dei Mondiali Junior), facendo segnare il tempo di 1’14″47.
Nadia è stata assolutamente perfetta su tutto il percorso rispetto a tutte le concorrenti e questo spiega il netto vantaggio sulla medaglia d’argento, Nicol Delago, staccata di 1″05. Ancora più indietro, a +1″14, Sofia Goggia, ieri vincitrice delle prove cronometrate. Tre centesimi sono comunque bastati alla bergamasca per salire sul podio, poiché Elena Curtoni ha concluso con un ritardo di 1″17, al quarto posto. A quasi un secondo e mezzo Francesca Marsaglia che era data tra le favorita, ma si è dovuto accontentare della settima piazza, dietro anche a Nadia Delago, quinta e ad Anna Hofer, sesta. In partenza anche Marta Bassino, ottima ottava a +1″54
La gara era valida anche per il titolo nazionale Aspiranti, riservato alle atlete nate dopo il 2001: ad aggiudicarsi la medaglia d’oro è stata Amelia Rigatti Di Grazia, 17enne fassana che con il pettorale numero 26 si è posizionata 14esima nell’ordine d’arrivo finale a 2″29 da Nadia Fanchini, precedendo, nella classifica Aspiranti, di 1″10 Nicole Nogler Kostner e di 2″22 Carole Agnelli e Pilar Elisa Lucchini, bronzo ex-aequo. Amelia Rigatti Di Grazia ha vinto anche la tappa del Gran Premio Italia Giovani, riservato alle atlete che non fanno parte già della Nazionale, mettendosi alle spalle Sara Allemand di soli 7 centesimi e Alice Mus di 36. Per il Gran Premio Italia Aspiranti la classifica è la stessa del campionato italiano.

Il programma a Passo San Pellegrino prosegue con due gare in una sola giornata in calendario mercoledì 27 marzo: verranno assegnati i titoli di superG e combinata per quanto riguarda gli Assoluti, le stesse gare assegneranno anche i titoli nazionali della categoria Giovani, per le atlete nate dopo il 1998.

Ordine d’arrivo DH femminile Campionati italiani Assoluti/Aspiranti – GP Italia Giovani/Senior Passo San Pellegrino (Ita)
1 FANCHINI Nadia 1986 ITA 1:14.47 (Oro Assoluti)
2 DELAGO Nicol 1996 ITA 1:15.52 +1.05 (Argento Assoluti)
3 GOGGIA Sofia 1992 ITA 1:15.61 +1.14 (Bronzo Assoluti)
4 CURTONI Elena 1991 ITA 1:15.64 +1.17
5 DELAGO Nadia 1997 ITA 1:15.89 +1.42
6 HOFER Anna 1988 ITA 1:15.91 +1.44
7 MARSAGLIA Francesca 1990 ITA 1:15.94 +1.47
8 BASSINO Marta 1996 ITA 1:16.01 +1.54
9 ZANONER Monica 1999 ITA 1:16.04 +1.57
9 PIZZATO Sofia 1998 ITA 1:16.04 +1.57
11 GALLI Jole 1995 ITA 1:16.21 +1.74
11 DA CANAL Carlotta 1999 ITA 1:16.21 +1.74
13 ALBANO Giulia 1999 ITA 1:16.29 +1.82
14 RIGATTI DI GRAZIA Amelia 2002 ITA 1:16.76 +2.29 (Oro Aspiranti – 1ª GP Italia Giovani/Aspiranti)
15 ALLEMAND Sara 2000 ITA 1:16.83 +2.36 (2ª GP Italia Giovani)
16 RUNGGALDIER Teresa 1999 ITA 1:16.87 +2.40
17 PAVENTA Giulia 1998 ITA 1:16.94 +2.47
18 WELF Carlotta Nimue 2000 ITA 1:17.04 +2.57
19 MUS Alice 2000 ITA 1:17.12 +2.65 (3ª GP Italia Giovani)
19 SCHRANZHOFER Elisa 2000 ITA 1:17.12 +2.65
21 KERSCHBAUMER Sofia 2000 ITA 1:17.49 +3.02
22 CILLARA ROSSI Valentina 1994 ITA 1:17.50 +3.03
23 NOBIS Martina 1995 ITA 1:17.53 +3.06
24 DOLMEN Elena 1997 ITA 1:17.65 +3.18
25 NOGLER KOSTNER Nicole 2001 ITA 1:17.86 +3.39 (Argento Aspiranti – 2ª GP Italia Aspiranti)
26 GHISALBERTI Ilaria 2000 ITA 1:18.21 +3.74
27 CRAIEVICH Andrea 2000 ITA 1:18.57 +4.10
28 BRUSTIA Sofia 2000 ITA 1:18.61 +4.14
29 AGNELLI Carole 2001 ITA 1:18.98 +4.51 (Bronzo Aspiranti – 3ª GP Italia Aspiranti)
29 LUCCHINI Pilar Elisa 2001 ITA 1:18.98 +4.51 (Bronzo Aspiranti – 3ª GP Italia Aspiranti)

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment