Gare

Nella Staffetta di Lahti è quasi rissa tra Maeki e Bolshunov

Scena incredibile nella staffetta di Lahti dove è quasi rissa tra il finlandese Joni Maeki e il russo Alexander Bolshunov. Si lotta per il secondo posto allo sprint finale e il finlandese è nettamente davanti al russo che però è in fase di recupero. Poi Alexander, quando si trova ormai a un metro dall’avversario, non cambia corsia e incespica sulle code del finlandese. Ritenendo di essere stato danneggiato, con uno scatto d’ira gli tira una frustata sulla schiena col bastoncino.

Forse lo sfiora appena, per fortuna, ma intanto, Joni taglia il traguardo davanti. Non è finita qui. Alexander intende proseguire la sua piccola vendetta per il torto subito. Mentre Maeki sta per ricevere l’abbraccio dei suoi compagni, Bolshunov, bestione alto 1,85 per quasi 90 chili, gli piomba addosso alle spalle come una furia, facendolo cadere sulla neve.

Una bella sportellata! Per fortuna non c’è reazione da parte di nessuno, probabilmente perché una scena del genere non si era mai vista e nessuno poteva immaginare una cosa del genere. Stiamo parlando del numero uno al mondo. Le immagini rallentate dimostrano poi che aveva anche torto!

Ovviamente la giuria per questo gesto piuttosto inqualificabile, ha squalificato l’intera squadra. E probabilmente per Bolshunov ci saranno anche delle sanzioni. Per la cronaca ha vinto la Norvegia, davanti alla Finlandia e Russia II.

Ecco le immagini dell’accaduto, by Eurosport nella staffetta di Lahti

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.