Gare

Odermatt sul podio di Soldeu col menisco rotto!

Che l’elvetico Marco Odermatt, classe ’97 (22 anni il prossimo 8 ottobre) sia un baby fenomeno è ormai cosa appurata e certificata dai risultati ottenuti quest’anno, ma che riuscisse a concludere al secondo posto lo slalom gigante alle finali di Soldeu con un menisco rotto, beh, questa è cosa abbastanza inaspettata. Quasi da non credere. Il fatto è accaduto nel superG di due giorni prima, quando Marco è atterrato dal secondo salto in modo piuttosto violento e scomposto, uscendo dal tracciato. Lì il menisco ha fatto crack!

Ski World Cup 2018/2019Soldeu, Andorra, 16/03/2019.Marco Odermatt (Svi) Alexis Pinturault (Fra) ZAn Kranjec (Slo).. photo:Pentaphoto/Alessandro Trovati.

La federazione rende noto che il suo gioiello non si sottoporrà a intervento chirurgico, ma che procederà prima di tutto con un riposto totale e poi con una rieducazione riabilitativa. E’ vero che la stagione di Coppa si è conclusa, ma questo periodo per ogni atleta (quasi tutti) è molto importante per testare materiali e focalizzare anche l’attenzione su alcuni aspetti tecnici considerando che ora la memoria è ancora fresca e che le condizioni della neve lo consentono.
Odermatt, oltre al secondo posto ottenuto nell’ultiomo gigante vinto da Alexis Pinturault, è arrivato terzo nel gigante di Kranjska Gora e altre tre volte si è piazzato nei 10 sempre tra le porte larghe. In superG vanta invece un ottavo posto (Bormio), un 14esimo e un 15esimo.
Ma già due anni fa, quando vinse ben 4 titoli ai Mondiali Junior (GS, AC, SG e DH), riuscì a ben piazzarsi in Coppa del Mondo, alle finali di Åre, quando finì 11esimo in superG, 12esimo in discesa e 15esimo in gigante.
Che ognuno tragga le proprie conclusioni!

Ski World Cup 2018/2019 . Marco Odermatt (SUI)
Kranjska Gora (SLO), 09/03/2019
photo:Pentaphoto/Marco Trovati.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.