Gare

Pellegrino, bene a Rovaniemi

Il russo Alexander Bolshunov ha vinto la sprint in tecnica classica di Rovaniemi, in Finlandia, alla quale hanno partecipato alcuni dei protagonisti di Coppa del mondo fra cui russi, francesi, statunitensi e il duo azzurro composto da Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani. Il russo si è aggiudicato a mani basse la finale a sei con il tempo di 3’00″90, con il quale ha preceduto di 1″27 il connazionale Gleb Retivykh e di 1″72 il francese Lucas Chanavat, fuori dal podio Ilia Semikov, Alexey Petukhov e Artem Maltsev. Pellegrino, qualificatosi in mattinata con il quarto tempo dietro a Bolshunov, Panzhinskiy e Retivykh), si è imposto nella propria batteria dei quarti ma è stato eliminato in semifinale (dove è giunto quarto). Successivamente si è rifatto nella finalina di consolazione, nella quale si è imposto. “Ho raggiunto l’obiettivo prefissato che era quello di fare fatica nella gara sulla distanza e sbloccare i ritmi nella sprint – ha spiegato il vicecampione olimpico della specialità -. In salita le sensazioni erano ottime, cosa molto buona in vista della dura sprint di Coppa del mondo che mi aspetta a Ruka settimana prossima. Nella spinta c’è ancora margine per migliorare, ma il bilancio è favorevole. Non vedo l’ora che inizi veramente la stagione”. Ventiquattresimo tempo nelle qualificazioni per Francesco De Fabiani, giunto a 15″77 dal miglior crono in seguito a una caduta in salita e poi eliminato nei quarti di finale disputati nella medesima batteria di Pellegirno.

Fra le donne il successo è andato alla russa Natalia Neprayeva su Yulia Beloruka, Natalia Matveeva, Tatiana Aleshina, Sophie Caldwell e Evgenia Shapovalova. Domenica ultima gara del programma con la 15 km a tecnica liebra, dove gareggerà per i colori azzurri il solo De Fabiani.
Da fisi.org

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment