Gare

Pioggia di medaglie agli Europei Under 21

2 ORI 3 ARGENTI 2 BRONZI: E’ RICCO IL BOTTINO ITALIANO AGLI EUROPEI UNDER 21 DI LLEIDA GIMENELLS, SPAGNA
Prestigioso risultato della Squadra italiana ai Campionati di Europa e Africa Under 21 Discipline Classiche, conclusi ieri nella città catalana lleida Gimenells: bronzo di squadra per Alice Bagnoli, Gianmarco Paini, Edoardo Berio e Manuel Domini!
E tante medaglie individuali, a partire dall’oro di Brando Caruso (ranking) nella gara di slalom in cui ha dominato (2/58/10,75), superando lo svedese Jakob Bogne (5,50/58/11,25), secondo, e il francese Tanguy Dailland (4,00/58/11,25), che vince il bronzo in questa gara ma da poco laureato campione dei Beach Games di Pescara.

Gianmarco Pajini
Gianmarco Pajini

Nelle Figure maschili la medaglia d’oro è di Gianmarco Pajni, che vinse l’argento ai Mondiali Under 21 di luglio, e che sale sul gradino più alto del podio con 9640 punti, seguito dal greco Nikolaos Plytas I. con 9540 punti, terzo è Joel Poland, GBR con 8720.
Anche le Figure femminili ci hanno consegnato una medaglia: l’argento di Alice Bagnoli, che migliora il record personale e totalizza 6860 punti, Alice viene superata soltanto da Giannina Bonnemann (GER) con 8370, il bronzo lo ottiene la francese Camille Poulain F. con il punteggio di 5870.

Edoardo Berio va a medaglia nella sua specialità prediletta: il Salto, con la misura di mt. 58,6 sfiorando il record personale di 59 mt.( raggiunto nel 2013 ai Mondiali Under 21 di Lake Hangkok -USA-), e inserendosi insidiosamente tra i due britannici Jack Critchley, vincitore con mt. 66,4 e Harry Spavin, medaglia di bronzo con mt. 58,2.
Peccato per Gianmarco Pajni, che resta ai piedi del podio per una manciata di centimetri, con un salto di mt. 57,8.

Ma la festa non è finita, la classifica di combinata assegna altre due medaglie agli atleti italiani: l’argento a Gianmarco Pajni e il bronzo a Edoardo Berio, la medaglia d’oro va al francese Tanguy Dailland.
Alice Bagnoli, si deve accontentare del 4° posto in combinata, i punti che la distaccano dalla medaglia di bronzo Camille Poulian F. (FRA) sono davvero pochi in questa classifica che assegna l’argento alla bielorussa Aliaksandra Danisheuskaya e la medaglia d’oro alla tedesca Giannina Bonnemann.

I commenti sono entusiastici: “Questa trasferta è stata un vero, grande successo” dichiara Elisabetta Galli, direttore tecnico del settore, “tutti sono stati bravissimi. Il prossimo appuntamento, a cui parteciperanno tutti gli slalomisti dell’Alto Livello, Thomas Degasperi, Carlo Allais, Matteo Luzzeri, Davide Napolitano e Beatrice Ianni, è il California Pro Am (18-20 settembre), di Rio Linda – CA –“.

Per i risultati completi clicca QUI
Fonte Ufficio stampa Federazione sci nautico

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment