Gare

Prove Crans: Suter in mezzo a Goggia, Curtoni e Brignone

Solo l’elvetica Corinne Suter si è infilata in mezzo alle Azzurre Sofia Goggia, Elena Curtoni e Federica Brignone, nella prima prova della discesa di Crans Montana.

Il best time di 1’29″83 lo firma Sofia, 2 decimi più veloce della velocista elvetica. Poi Elena che all’ultimo intermedio aveva 4 decimi di vantaggio su Suter, per poi chiudere con 35 centesimi dal miglior tempo.

Quindi Federica Brignone a 51/100, uno in meno di Ester Ledecka che ha preceduto Francesca Marsaglia, (+0,62) anche lei a suo agio su una pista che ci ha spesso regalato ottime soddisfazioni. E in questo ci proverà anche Nadia Delago che ha coperta la distanza con 7 decimi da Sofia, in settima posizione. Dunque il conto fa cinque Azzurre nelle prime sette posizioni!Laura Pirovano ha invece tirato il freno: +2″78

La prova era stata sospesa dopo la discesa di Lara Gut per sistemare qualche passaggio di porta. Poi un altro lungo stop quando si è fermata l’austriaca Nina Ortlieb. È stata portata via in elicottero a Sion e il problema è sempre quello, legamenti del ginocchio. Anche se bisogna attendere il risultato della risonanza.

Non male la prova di avvicinamento da parte di Petra Vlhova che ha coperto la distanza con un secondo di ritardo ma è evidente che ha già preso le misure su un percorso dove potrebbe ben difendersi. Una delle sue dirette rivali Marta Bassino, come si sa, ha preferito invece non partecipare per recuperare un po’ di forze.

La migliore austriaca è Tamara Tippler (+1″53), appena davanti alla “gigantista” Ramona Siebenhofer. Abbastanza indietro l’americana Breezy Johnson sempre protagonista, dunque pericolosa, in ogni gara veloce.

 

prova crans suter in

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.