Gare

Prove DH Kvitfjell: Italjet avanti

Bravi Christof Innerhofer e Dominik Paris. I due azzurri si sono classificati secondo e terzo alle spalle di kjetil Jansrud nella seconda prova della discesa libera di Kvitfjell. Innerhofer ha compiuto un ulteriore passo in avanti rispetto a ieri quando aveva terminato la quarto. Il suo distacco dall’asso norvegese è di soli 19 centesimi, mentre Dominik Paris ha finalmente trovato il feeling con la pista dopo il 32esimo posto di giovedì. Peter Fill è partito con il pettorale numero uno ma non ha terminato la sua performance. In pista anche Werner Hell e Matteo Marasaglia che hanno chiuso rispettivamente 21esimo e 35esimo, mentre Mattia Casse è 49esimo, Florian Schieder 52esimo ed Emanuele Buzzi 58esimo 3’77 centesimi di ritardo dalla testa della classifica. Sabato in programma ci sarà la discesa valida per la Coppa del mondo e infine domenica si chiuderà la quattro giorni norvegese con il superG maschile.

 

Peter Fill ha deciso di fermarsi e di terminare anticipatamente la sua stagione. Il motivo è una piccola lesione muscolare alla coscia sinistra che è molto dolorosa e non permette al campione di Castelrotto di sciare come vorrebbe. Nella prova odierna, a Kvitfjell, Fill si è dovuto fermare per il dolore muscolare accusato e, dopo aver consultato al Commissione medica FISI, ha deciso di non proseguire con le rimanenti gare della stagione per rimettersi a posto fisicamente al più presto.

“Non riesco proprio a sciare – ha detto Fill -, ho troppo male alla gamba sinistra. E’ un problema che mi porto dietro da Garmisch, dove ho fatto la gara con l’influenza. Poi, molti antidolorifici per riuscire a fare le Olimpiadi. Ad Are, affrontando un passaggio in superG, ho sentito un altro dolore molto forte e gli antidolorifici non bastano più. Così diventa inutile provarci e rischiare di peggiorare la situazione”.

Fill, lo scorso lunedì ad Are, si era sottoposto ad una risonanza magnetica, che aveva evidenziato il riacutizzarsi della lesione, non è risolvibile in pochi giorni. Per cui il carabiniere azzurro, vincitore quest’anno della Coppa del mondo di combinata alpina, ha deciso di dire stop.

Da fisi.org

Ordine di arrivo seconda prova discesa libera maschile Kvitfjell (Nor):
1 JANSRUD Kjetil NOR 1:49.70
2 INNERHOFER Christof ITA 1:49.89 +0.19
3 PARIS Dominik ITA 1:50.14 +0.44
4 REICHELT Hannes AUT 1:50.42 +0.72
5 DRESSEN Thomas GER 1:50.49 +0.79
6 CAVIEZEL Mauro SUI 1:50.55 +0.85
7 FEUZ Beat SUI 1:50.58 +0.88
8 CLAREY Johan FRA 1:50.59 +0.89
9 MAYER Matthias AUT 1:50.68 +0.98
10 ROGER Brice FRA 1:50.71 +1.01
11 THOMSEN Benjamin CAN 1:50.93 +1.23
12 KILDE Aleksander Aamodt NOR 1:50.94 +1.24
13 COCHRAN-SIEGLE Ryan USA 1:51.01 +1.31
14 KROELL Johannes AUT 1:51.07 +1.37
14 KRIECHMAYR Vincent AUT 1:51.07 +1.37
16 SEJERSTED Adrian Smiseth NOR 1:51.16 +1.46
16 THEAUX Adrien FRA 1:51.16 +1.46
18 STRIEDINGER Otmar AUT 1:51.37 +1.67
19 SCHULLER Victor FRA 1:51.38 +1.68
20 KRENN Christoph AUT 1:51.39 +1.69
21 MONSEN Felix SWE 1:51.45 +1.75
21 HEEL Werner ITA 1:51.45 +1.75
23 GISIN Marc SUI 1:51.52 +1.82
24 FRANZ Max AUT 1:51.55 +1.85
25 SANDER Andreas GER 1:51.59 +1.89
26 MAPLE Wiley USA 1:51.61 +1.91
27 ALLEGRE Nils FRA 1:51.64 +1.94
28 BRANDNER Christof GER 1:51.69 +1.99
29 WEBER Ralph SUI 1:51.70 +2.00
30 FERSTL Josef GER 1:51.79 +2.09
31 GIEZENDANNER Blaise FRA 1:51.81 +2.11
32 SVINDAL Aksel Lund NOR 1:51.86 +2.16
33 BAUMANN Romed AUT 1:52.01 +2.31
34 BARANDUN Gian Luca SUI 1:52.06 +2.36
35 MARSAGLIA Matteo ITA 1:52.07 +2.37

49 CASSE Mattia ITA 1:52.71 +3.01
52 SCHIEDER Florian ITA 1:52.92 +3.22
58 BUZZI Emanuele ITA 1:53.47 +3.77
FILL Peter DNF

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment