Gare

Quanti sono gli atleti punteggiati in Italia?

Enrico Ravaschio, punto di riferimento tecnico organizzativo del movimento master, si è chiesto: quanti sono gli atleti punteggiati in Italia? Sembrerebbe una domanda banale o quantomeno facile da risolvere, in realtà non è proprio una passeggiata.

Bisogna considerare che un atleta rimane punteggiato fino a quando non super i 399,99 punti. Quando l’agonista appende definitivamente gli sci al chiodo ma continua a essere tesserato Fisi, rimane dentro alla lista. Perché a ogni stagione gli vengono assegnati d’ufficio 40 punti.

Per dire, oggi compare ancora il nome di Daniela Ceccarelli. Persino Daniela Zini che ha indossato qualche volta il pettorale delle gare Master. E si consideri che per ottenere un punteggio bisogna averne ottenuti almeno in due gare.

Attenzione, questo calcolo non ha nulla a che vedere con i tesserati Fisi, ma solo i punteggiati. Quindi tutti gli atleti dai 16 anni in poi. Ora vediamo nel discorso diretto, come Enrico Ravaschio ha elaborato le statistiche. Nelle sue valutazioni c’è qualche approfondimento in più nel settore Master se non altro per rendere giustizia al “suo” mondo.


Enrico: Mi è sembrato opportuno occupare il tempo extra a disposizione anche per verificare com’è la situazione nel nostro settore, o meglio nell’agonismo di base FISI. Per fare questo sono andato a guardarmi le presenze nelle liste base dei punti FISI.

Queste liste sono pubblicate da sempre a cura del CED, centro elaborazioni dati, guidato da Giorgio Bonitti, con il quale mi sono rapportato per avere i dati mancanti e che ringrazio per aver prontamente risposto. Naturalmente è tutto migliorabile per questo sono graditi commenti e considerazioni.

Qualche doverosa premessa, dato che le categorie sono variate negli anni, si era master a 40 anni, poi a 35, poi a 30, nel 2009 nuovamente a 40 ecc. ho pensato di dividere le presenze per fasce d’età, così intese. Dai 16 ai 20 anni; dai 21 ai 29, oltre i 30. Infine ho pensato che fosse utile verificare quanti siano gli over 40 in attività.

Questi numeri sono riferiti solamente ai “punteggiati” cioè compresi entro i 399.99 punti. Da alcuni anni c’è anche una lista degli NC, atleti che pur facendo gare non sono riusciti a entrare in questa fascia. Per il momento non li ho compresi in questo studio ma mi riprometto di farlo.

Di questo ne ho parlato con Carlo Bartesaghi (referente Master del Comitato Alpi Centrali) che, mostratosi interessato, mi ha chiesto di inviargli qualche tabella. E con questo articolo provo a estendere la cosa. Inizierei esaminando la lista base di quest’ultimo anno, 2019-20.

Nei primi tre grafici a barre vediamo le presenze, nei vari Comitati, per fasce d’età, un conteggio nazionale diviso per categoria e poi per fasce d’età. Per ultimo un istogramma, riferito alle 4 fasce esaminate e indicante le tendenze degli ultimi 20 anni.

In questo primo grafico, riferito alla stagione appena trascorsa, vediamo come le fasce d’età siano diversamente rappresentate nei vari Comitati Regionali. Evidente la differenza fra il Veneto (VE), dove gli over 30, rappresentano la grande maggioranza dei presenti. E le Alpi Occidentali (AOC), dove troviamo una situazione opposta. I >30 sono infatti una netta minoranza. E abbiamo la prevalenza di atleti della fascia 16/20 anni. A Voi le considerazioni da riferire al rispettivo Comitato e alla sua politica regionale.

In questo grafico sempre riferito alla LB di quest’anno, tutto dedicato agli over 30, abbiamo il totale delle presenze, rappresentato per categoria. Notiamo che il massimo delle presenze è nella fascia 50/55 anni (B-D 5). L’apparente contraddizione tra la lista e l’effettiva presenza in gara della fascia A-D 1, cioè 30/34 anni, ha una spiegazione. Se continui a tesserarti FISI, rimani in lista anche se non fai più gare, dopo i 45 anni, sistemata famiglia e company, riprendi e vai avanti finché hai la fortuna di poterlo fare.  Si parte dalla categoria A (D sono le donne) che va dai 30 ai 34 anni. Poi ogni 5 anni la categoria cambia fino alla D12 (fino a 85 anni)

Nella tabella successiva, i presenti in LB, sono conteggiati per le fasce d’età indicate. il primo istogramma è una specifica della categoria Master. Che parte dai 30 anni, ma gli over 40 anni, infatti rappresentano la netta maggioranza. Per considerare il totale assoluto degli atleti punteggiati Fisi a partire dai 16 anni, bisogna sommare il dato relativo ai maggiori di 30 anni, dai 21 ai 29 anni e dai 16 ai 20 anni. E la somma fa 9.213

Decisamente impietoso l’istogramma successivo che mostra l’andamento degli ultimi 20 anni, in particolar modo per gli over 30, che sono calati del 45,40%. Più ridotto il calo degli over 40 fermatosi a -36,48%. Qualche lacrima in meno, invece, per la fascia 21/29 anni scesa del 18,95%.

Concludo però con un segnale decisamente positivo. La bella novella arriva, probabilmente non a caso, dai giovani. Nella fascia dai 16 e 20 anni, nelle ultime 20 stagioni si registra una crescita del 9.69%. Questo dato è confortante.

About the author

Enrico Ravaschio

Genovese doc, classe ’52. E’ responsabile della Commissione Master Fisi, presieduta da Carmelo Ghilardi. Prima ancora è un atleta (con ottimi risultati) degli Over 30 e per la Federazione si occupa principalmente di redigere i calendari e assecondare gli uffici tecnici per la stesura dei regolamenti e dei punti gara. Ovviamente su Sciare è titolare della rubrica “Circo Master” da diversi inverni.