Gare

Salto: Takanashi torna regina

Sara Takanashi si prende prontamente la rivincita nella seconda gara di Coppa del mondo prevista sul trampolino russo di Nizhny Tagil. La leader della classifica generale, solamente terza sabato, è tornata sul gradino più alto del podio nella prova domenicale precedendo le austriace Daniela Iraschko-Stolz e Jacqueline Seifriedsberger. Due le azzurre a punti, con Manuela Malsiner che è cresciuta addirittura di un paio di posizioni terminando al diciannovesimo posto, mentre Elena Runggaldier non è riuscita a dare continuità alla sua azione delle qualificazioni (concluse addirittura al primo turno), senza qualificarsi per la seconda serie. Fuori al mattino sia Evelyn Insam che Roberta D’Agostina. In classifica generale Takanashi sale a 360 punti contro i 250 di Iraschko-Stolz e i 242 di Ito, Malsiner è 23sima con 32.

A Vikersund si è disputata invece la terza e ultima tappa del trittico di Continental Cup che ha visto ancora Sebastian Colloredo concludere a contatto con i migliori in quinta posizione, mentre Davide Bresadola è finito ventesimo e Alex Insam quarantaseiesimo. La vittoria è andata allo sloveno Anze Semenic che ha preceduto il connazionale Cene Prevc e il norvegese Tom Hilde.

Ordine d’arrivo HS100 femminile Nizhny Tagil (Rus):
1 TAKANASHI Sara 1996 JPN 92.5 119.0 98.5 131.7 250.7
2 IRASCHKO-STOLZ Daniela 1983 AUT 95.5 123.2 94.5 120.9 244.1
3 SEIFRIEDSBERGER Jacqueline 1991 AUT 93.5 120.6 93.5 116.4 237.0
4 LUNDBY Maren 1994 NOR 93.0 120.0 91.5 114.9 234.9
5 AVVAKUMOVA Irina 1991 RUS 89.0 115.5 91.0 110.0 225.5
6 MORAT Lucile 2001 FRA 94.0 118.4 90.5 107.0 225.4
7 KLINEC Ema 1998 SLO 89.0 111.2 90.0 112.6 223.8
8 ITO Yuki 1994 JPN 85.0 106.5 91.0 115.5 222.0
9 ALTHAUS Katharina 1996 GER 91.5 112.5 83.0 106.5 219.0
10 HENDRICKSON Sarah 1994 USA 87.0 107.5 84.5 110.6 218.1
11 KUSTOVA Alexandra 1998 RUS 86.0 99.9 95.0 114.4 214.3
12 SETO Yuka 1997 JPN 90.0 104.1 91.5 108.0 212.1
13 VTIC Maja 1988 SLO 87.5 102.6 93.5 108.9 211.5
14 RUPPRECHT Anna 1996 GER 90.5 112.4 90.0 95.2 207.6
15 WUERTH Svenja 1993 GER 86.0 101.9 87.0 105.5 207.4
16 BARANNIKOVA Anastasiya 1987 RUS 88.0 107.8 80.5 99.3 207.1
17 KRIZNAR Nika 2000 SLO 88.0 105.2 79.0 100.3 205.5
18 HARALAMBIE Daniela 1997 ROU 91.0 108.3 84.0 93.7 202.0
19 MALSINER Manuela 1997 ITA 85.0 104.6 85.0 96.5 201.1
20 HENRICH Taylor 1995 CAN 86.0 101.2 86.0 99.5 200.7
21 VOGT Carina 1992 GER 87.5 104.2 87.0 96.0 200.2
22 HOELZL Chiara 1997 AUT 80.5 93.0 87.0 105.0 198.0
23 ROGELJ Spela 1994 SLO 83.5 97.2 83.5 100.0 197.2
24 TIKHONOVA Sofia 1998 RUS 88.5 101.6 83.0 93.8 195.4
25 MATTEL Coline 1995 FRA 82.0 98.8 82.0 93.5 192.3
26 LEMARE Lea 1996 FRA 86.0 102.2 80.5 87.9 190.1
27 MORK Anniken 1991 NOR 82.5 99.3 83.5 89.2 188.5
28 IWABUCHI Kaori 1993 JPN 85.0 103.0 73.5 83.6 186.6
29 KYKKAENEN Julia 1994 FIN 88.0 104.8 77.5 81.7 186.5
30 PINKELNIG Eva 1988 AUT 84.5 96.2 73.0 75.4 171.6

36 RUNGGALDIER Elena 1990 ITA 78.0 89.3 89.3

Ordine d’arrivo HS117 maschile CoC Vikersund (Nor):
1 SEMENIC Anze 1993 SLO 115.5 118.0 273.2
2 PREVC Cene 1996 SLO 114.0 116.5 265.1
3 HILDE Tom 1987 NOR 114.0 116.5 264.9
4 HUBER Daniel 1993 AUT 111.0 114.0 257.7
5 COLLOREDO Sebastian 1987 ITA 111.0 115.0 257.0
6 ALTENBURGER Florian 1993 AUT 112.0 113.5 256.6
7 TOLLINGER Elias 1995 AUT 109.5 114.0 254.5
8 ZIOBRO Jan 1991 POL 109.5 111.0 248.6
9 PASCHKE Pius 1990 GER 108.5 108.5 247.4
10 GRANERUD Halvor Egner 1996 NOR 106.5 113.0 246.3

20 BRESADOLA Davide 1988 ITA 108.5 106.0 236.4
46 INSAM Alex 1997 ITA 107.0 115.3

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment