Gare

SBX: Moioli, sempre Lei, ancora Lei!

Sulla pista di snowboardcross di Feldberg la campionessa azzurra Michela Moioli  mostra il suo ottimo stato di forma e non lascia nessuno spazio alle avversarie, vincendo nettamente l’ottava gara della sua carriera. La bergamasca, parte bene anche nella finale e non rischia nulla, precedendo la canadese Zoe Bergermann e la francese Julia Pereira de Sousa Mabileau.
Buona gara anche per Raffaella Brutto che termina al quinto posto, vincendo la finale di consolazione davanti alla francese Chloe Trespeusch.
E proprio il sesto posto della Trespeusch permette a Moioli di allungare nella classifica di Coppa e consolidare il pettorale giallo di leader, conquistato la scorsa settimana a Bansko. Ora Moioli è a 5630 punto, ben 630 in più della francese.

La gara maschile va all’austriaco Julian Lueftner, che precede i francesi Pierre Vaultier e Ken Vuagnoux. Squalificato nei quarti il migliore degli azzurri, Michele Godino, che aveva vinto il suo ottavo di finale, mentre erano rimasti fuori, proprio agli ottavi, Emanuel Perathoner e Lorenzo Sommariva.

Per domenica è prevista l’ultima gara di Sbx prima dei Giochi Olimpici.
Ordine d’arrivo SBX femminile Feldberg (Ger):
1 MOIOLI Michela ITA
2 BERGERMANN Zoe CAN
3 PEREIRA DE SOUSA MABILEAU Julia FRA
4 BANKES Charlotte FRA
5 BRUTTO Raffaella ITA
6 TRESPEUCH Chloe FRA
7 JEKOVA Alexandra BUL
8 MOENNE LOCCOZ Nelly FRA

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment