Gare

SBX W Erzurum: Omar e Michela, che giornata!

Sabato 20 gennaio 2018 è una data da ricordare per lo snowboardcross italiano. Dopo il terzo posto di Michela Moioli tra le donne, Omar Visintin si piazza davanti a tutti e conquista la quarta vittoria in carriera in una gara di Coppa del mondo. L’azzurro classe 89 ha trionfato nella big final davanti a Pierre Vaultier, Alessandro Haemmerle e Nick Baumgartner riuscendo a recuperare nella fase finale ben tre posizioni dopo una partenza a rilento. Visintin ha vinto così la sua seconda gara in stagione dopo quella di casa a Cervinia. Dai quarti di finale in poi ha sempre avuto come compagno di viaggio l’americano Nick Baumgartner, i due si sono scambiati la prima e la seconda posizione nelle due manche disputate insieme di qualificazione. Hanno preso parte alla tappa della competizione intercontinentale anche altri 4 atleti italiani. Il migliore è stato Emanuel Perathoner, decimo ed eliminato ai quarti di finale. Lorenzo Sommariva e Luca Matteotti hanno abbandonato la gara agli ottavi di finale terminando rispettivamente 20esimo e 23esimo, mentre stop ai sedicesimi per Michele Godino che ha terminato 34esimo. Omar Visintin è salito al 4 posto in classifica generale, mentre Emanuel Perathoner è ottavo.

Michela Moioli, terza a Erzurum

Si diceva, non solo Omar Visintin. Erzurum si tinge di azzurro anche per Michela Moioli che ha conquisto il terzo posto nella gara di Coppa del mondo di snowboardcross femminile. Come per Visintin, anche lei non è partita bene nella big final, per poi recuperare nella fase finale e salire sul gradino più basso del podio. Davanti a lei solo la ceca Eva Samkova, vincitrice di tappa, e la francese Chloe Trespeuch. Per Moioli si tratta del sedicesimo podio in carriera in Coppa del mondo e del quarto stagionale, dopo le vittorie di Cervinia e Montafon e il terzo posto della Val Thorens. Unica nota stonata di giornata sono i punti persi da Trespeuch in classifica generale: Moioli rimane però seconda. In gara altre due azzurre che non hanno sfigurato: Francesca Gallina 11esima e Raffaella Brutto 17esima. La prima è stata eliminata ai quarti di finale, la seconda agli ottavi.

Ordine di arrivo SBX maschile Erzurum (Tur):
1 VISINTIN Omar 1989 ITA 1000.00
2 VAULTIER Pierre 1987 FRA 800.00
3 HAEMMERLE Alessandro 1993 AUT 600.00
4 BAUMGARTNER Nick 1981 USA 500.00
5 KEARNEY Hagen 1991 USA 450.00
6 DOUSCHAN Hanno 1989 AUT 400.00
7 HERNANDEZ Regino 1991 ESP 360.00
8 PULLIN Alex 1987 AUS 320.00
9 DIERDORFF Mick 1991 USA 290.00
10 PERATHONER Emanuel 1986 ITA 260.00

20 SOMMARIVA Lorenzo 1993 ITA 110.00
23 MATTEOTTI Luca 1989 ITA 80.00
34 GODINO Michele 1992 ITA 22.00

 

Ordine di arrivo sbx femminile Erzurum (Tur):
1 SAMKOVA Eva 1993 CZE 1000.00
2 TRESPEUCH Chloe 1994 FRA 800.00
3 MOIOLI Michela 1995 ITA 600.00
4 MOENNE LOCCOZ Nelly 1990 FRA 500.00
5 BANKES Charlotte 1995 FRA 450.00
6 ODINE Meryeta 1997 CAN 400.00
7 TIERNEY Meghan 1997 USA 360.00
8 FISCHER Jana 1999 GER 320.00
9 PETIT LENOIR Manon 1998 FRA 290.00
10 BERGERMANN Zoe 1994 CAN 260.00

11 GALLINA Francesca 1996 ITA 240.00
17 BRUTTO Raffaella 1988 ITA 140.00

da fisi.org

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment