Gare

SG St. Moritz: Elena Curtoni è una goduria, è seconda solo a The Queen!

SG St. Moritz: Elena Curtoni è una goduria, è seconda solo a The Queen!
Un colpetto d’aria, solo un piccolo colpetto d’aria! È per questo che Mikaela Shiffrin è riuscita a precedere di 12 centesimi la nostra sempre più… super, Elena Curtoni. Che è stata ancora più brava dell’americana nel tratto centrale decisivo, ma poi sull’ultimo salto, preso con una direzione perfetta, lo sci destra si è allargato un poco e il busto si è alzato quanto è bastato per perdere qualche briciolina di velocità.

Un superG, quello di St. Moritz molto bello, veloce, tecnico baciato dal sole che ha premiato anche la tecnicità della francese Romane Miradoli finita a 4 decimi dalla leader, 17 centesimi prima di Michelle Gisin che avrebbe preferito sancire la sua uscita da una piccola crisi di inizio stagione con il podio.

Pensava di avercela fatta quando Sofia Goggia aveva tagliato il traguardo 3 centesimi dopo di lei, ma Romane non era una semplice outsider. La nostra Regina della velocità di più non poteva fare. Il problema alla mano si fa sentire di più in superG anche se il distacco è maturato nel penultimo settore, dove Shiffrin ha fatto la differenza.

Con Federica Brignone undicesima a +1″25 gran parte accumulato nell’ultima parte, c’è il rammarico del salto di porta di Marta Bassino che stava viaggiando sulla linea di Shiffrin. Un errore grave sul finale ha costretto Nicol Delago a uscire dal tracciato. Anche Roberta Melesi lo ha commesso mentre andava davvero bene. Lei il traguardo lo ha tagliato, ma con un gap di +2″23, poco meglio di Nadia Delago. Laura Pirovano, dopo la gran botta presa ieri, ha sciato tecnicamente bene nella prima parte, poi non ha più spinto finendo a +2″13.

La Classifica

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment